News

GIOIA CODA: "con Strefezza competizione sana e divertente, la classifica cannonieri può vincerla lui..."

Le parole del bomber del Lecce, da questo pomeriggio nuovamente al comando dei cannonieri della B

20.02.2022 22:38




LECCE - Con la doppietta realizzata contro il Crotone Massimo Coda è salito a quota 12 in classifica cannonieri, nuovamente in vetta solitaria. Ecco le sue parole in Sala Stampa, al termine della gara odierna.

Riscatto - “Queste partite le devi sbloccare e vincere, devi sfruttare ogni palla. All'inizio sembrava esserci ancora la maledizione dei portieri che fanno super parate, poi l'abbiamo sbloccata come ho detto prima e l'abbiamo messa in discesa. Ci tenevo a riscattare il rigore di Como, ma credo che il primo gol sia stato molto più importante ai fini del risultato”.

Duello con Strefezza - “Con Gabriel scherziamo molto sul titolo di capocannoniere. Mi andrebbe bene anche se lo vincesse lui, l'importante è l'obiettivo finale di squadra. Dobbiamo cercare di arrivare a più gol possibili, sarà anche un buon segno per il Lecce. Siamo in vetta, non possiamo tirarci indietro dal nostro sogno, lo conosciamo tutti…”.

Sacrifici - “Se non faccio gol non vuol dire che sto male. In certe partite partecipare al gioco è più importante che segnare. A Como avevo fatto una grande partita, sono uscito dal campo a fine gara felice anche se ho sbagliato quel rigore, perchè sapevo di aver giocato bene. Ho un fisico che ha bisogno di giocare: più gioco, più sto meglio”.



Commenti

BARONI ELOGIA LA CURVA NORD: "il loro ritorno è linfa. La strada la faremo insieme"
Su SoloLecce.it. LE PAGELLE POCO SERIE. Non prendetele sul serio