News

LA DESIGNAZIONE. Un giovane in ascesa per un durissimo Lecce-Fiorentina. Dirige MASSIMI, il primo molisano da Serie A

Il designatore della CAN di A e B ha scelto la sestina arbitrale che lunedì sera sarà di scena al "Via del Mare"





ROMA - Il designatore della CAN DI A e B Rocchi della Sezione AIA di Firenze ha scelto Luca Massimi della Sezione AIA di Termoli per il delicatissimo posticipo della 10° di Serie A Lecce-Fiorentina, in scena lunedì alle 20.45 al “Via del Mare”.

Classe 1988, tra i giovani della “cantera” di talento dell'AIA, Massimi è arbitro dal 2007, quando giovanissimo 17enne entra in Sezione a Termoli. Dopo soli 4 anni è già a livello nazionale, da lì fa tutti i cicli regolari, pieni: 2011-2014 Serie D, 2014-2018 Lega Pro poi Serie C unificata, 2018-2020 Can B, sino a ritrovarsi dal 1° settembre 2020 nella CAN di A e B nuovamente riunificata dopo la separazione nell'era della presidenza Nicchi.

Per Massimi è la prima volta a dirigere il Lecce in A, dopo 8 precedenti tra Serie B, C e Coppa Italia.

Con il fischietto molisano in campo (Massimi detiene il record personale di essere il primo molisano di nascita e di Sezione AIA a fischiare in A nella storia del calcio italiano) il Lecce ha collezionato 5 vittorie, 3 pareggi e una sola sconfitta, un Catania-Lecce 3-0 in Serie C che è stata l'ultima volta in carriera in panchina per l'allenatore di quel Lecce, Rizzo.

Nel suo bilancio con il Lecce 20 cartellini gialli in 9 gare, la media di 2,2 a partita.



Commenti

ESCLUSIVO. I tempi dello stop. Indiscrezione AIA: la Serie A di PRONTERA continua davanti alla TELEVISIONE, A CASA. SOSPESO anche BANTI
UFFICIALE: CIOFFI ESONERATO, Verona nel caos più totale. Panchina a Lopez? I calciatori vogliono Bocchetti