Qui SPAL. Scende in campo il Presidente: "A LECCE COME TIGRI ARRABBIATE"

Giovedì 8 Aprile 2021 | Marco Errico | Ospiti

FERRARA - Per la prima volta dopo il doloroso esonero di Marino è tornato a parlare alla stampa emiliana il Presidente della SPAL Walter Mattioli che ha voluto stimolare i suoi nel cuore di questa settimana che porta alla trasferta di Lecce di sabato alle 14. Ecco le sue parole.

Cambio doveroso - “Dovevamo dare un segnale e infatti c'è stato un cambio di rotta. Ora abbiamo dei cenni di reazione dalla squadra e Rastelli ha riportato alla ribalta qualche elemento rimasto a lungo in disparte. Abbiamo bisogno di tutti in questo finale. Pensavo onestamente di lottare per la promozione diretta a inizio stagione, ma è inutile guardare al passato, ora spero in una posizione favorevole in griglia per giocarci i play off al meglio e vincerli”.

Infermeria piena - “Abbiamo anche fatto i conti con una stagione particolarmente sfortunata sul piano degli infortuni, ma a breve saremo al completo. Sono soddisfatto del lavoro che sta facendo Rastelli anche se volevo cogliere l'occasione per dire che anche il precedente staff ha fatto bene. Mi è dispiaciuto per Marino, ma nel calcio contano i risultati e serviva una scossa elettrica”.

Verso Lecce - “Partita da affrontare con rabbia e determinazione, voglio vedere in campo tigri arrabbiate. Da sabato sino a fine campionato".