News

STICCHI DAMIANI: "con l'AIA dialogo costante. Insieme cambieremo il calcio"

Le parole del Presidente del Lecce al convegno organizzato dal "Banzi" su etica sportiva e "fair play"

LECCE - Gran bella sorpresa per gli studenti del Liceo Scientifico “Banzi” di Lecce che hanno ricevuto la visita del Presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani e dell'arbitro della CAN di A e B Ivano Pezzuto della Sezione AIA di Lecce, pronti a sottoporti alle domande e alle curiosità dei giovani tifosi giallorossi, seguendo il canovaccio dell'incontro, il “fair play” nel calcio e nello sport.

Sticchi Damiani ha parlato di “fair play” come “stile di vita di ogni momento della vita sportiva e non solo, come capacità di sdrammatizzare i momenti complicati dello sport, riferirsi sempre a un etica sportiva che si posiziona sopra ai risultati. Il rapporto con gli arbitri” ha proseguito il Presidente del Lecce “non solo è ottimo ma è anche improntato alla costruzione, comune, insieme, di un calcio migliore, nel rispetto delle regole”.

Pezzuto ha condiviso la sua esperienza arbitrale, dai primi passi alla Serie A, ricordando “le difficoltà di un cammino pieno di esami, categoria dopo categoria, dove il sacrificio, il rispetto verso le regole e verso gli altri, verso le società, le componenti del calcio, accompagnano la crescita umana a quella sportiva, rendendo ogni arbitro anche una persona migliore, oltre il campionato dove andrà ad arbitrare come massima aspirazione”.

A questo proposito Sticchi Damiani ha voluto ribadire “l'importanza di un dialogo costante con l'AIA, che dovrà intensificarsi anche nel futuro”.

All'incontro, organizzato dal giovane fischietto leccese Lorenzo Corigliano, studente del “Banzi” e arbitro in forza alla Sezione AIA di Lecce, hanno partecipato per i saluti istituzionali anche la dirigente del “Banzi” Antonella Manca e il Presidente dell'AIA di Lecce Paolo Prato.

Commenti

UNA FAVOLA INFINITA: ufficiale, HJULMAND è all'EUROPEO! Lo Sporting Lisbona fissa il valore: E' RECORD
PICCOLI, 30 GIORNI PER LA VERITA'. Le cifre del riscatto, con ESPOSITO uomo "ombra" (dall'Inter)