News

I CONVOCATI: qualcuno si accorge che dietro siamo a pezzi? TUIA fuori, eventualmente tocca a un 2003

Giallorossi in partenza per Pordenone con qualche apprensione numerica sull'organico





LECCE - Il tecnico del Lecce Baroni ha convocato 22 elementi per il recupero della 19° di andata di B, questo Pordenone-Lecce di scena domani alle 16.15 a Lignano Sabbiadoro.

Giallorossi contati in difesa, dove toccherà a Borbei tenersi pronto come portiere di riserva (Bleve è ko), così come spetterà ad Hasic rimpolpare la “batteria” di centrali con Dermaku e Lucioni in campo dal 1° minuto e questo giovane svedese classe 2003 prima scelta in panchina (con Calabresi che può adattarsi a fare il centrale di “emergenza”).

Tuia rimane nel Salento, con lui a casa anche Benzar, Pisacane, Vera Ramirez e Paganini (tutti fuori dal progetto tecnico), il secondo Bleve e pure Listkowski, quest'ultimo fermato un'altra volta da guai muscolari. Tra gli assenti di questa lista ci sono anche gli ultimi due giallorossi positivi al coronavirus.

Davanti rientrano tutti tra i disponibili, Coda così come Di Mariano, ma è probabile che uno dei due o addirittura entrambi partano dalla panchina secondo quanto ha fatto trapelare in questi giorni di allenamenti Baroni, che ha coinvolto tantissimo nelle esercitazioni tattiche Olivieri e Rodriguez Delgado.

Dopo la cessione di Meccariello alla SPAL i giallorossi non hanno diffidati nella rosa: nessuno sarà squalificato in caso di singola ammonizione in vista di Lecce-Cremonese.



Commenti

Qui PORDENONE. Continua la "valanga" di acquisti. Neroverdi RIVOLUZIONATI, ecco due arrivi
BILANCIO CORONAVIRUS: Lecce, ecco il quadro. DUE NEGATIVI, ma non partono per Pordenone