News

STICCHI DAMIANI FA L'ELENCO: "errori arbitrali? Per il designatore episodi corretti. Eccoli"

Il Presidente del Lecce in un lungo post social racconta le sue interlocuzioni con il capo della CAN di A e B

03.11.2023 08:13

LECCE - Da non perdere: pagina di chiarezza importante da parte dei vertici della società giallorossa sulle recenti recriminazioni arbitrali, dopo questo Lecce-Parma 2-4 che ha lasciato qualche mugugno, qualche scoria nel popolo giallorosso.

A prendere la parola è il Presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani, con un lunghissimo post social che vi proponiamo.

Sticchi Damiani, il lungo post - “In tanti mi sollecitano a sbattere i pugni e alzare la voce contro gli errori arbitrali, auspicando la classica intervista urlata dove si inveisce contro il sistema e si allude al complotto. Non è quello che farò, ma intendo spiegarne le ragioni per rispetto di tanti amici e tifosi che aspettano una reazione simile. Da un po' di anni è possibile confrontarsi con i vertici arbitrali e discutere sugli episodi controversi. E' l'unico canale legittimo e utilizzato dal Lecce. In questi anni ci siamo costruiti una credibilità notevole perché invece di accusare o denigrare l'operato degli arbitri abbiamo sempre e solo parlato di regole. Regole che talvolta, anche nei nostri confronti, sono state applicate male o interpretate in modo sbagliato, ma abbiamo sempre parlato (anche con toni accesi) di norme, mai di uomini o arbitri. Alcune condotte o prassi sono state addirittura cambiate o modificate a seguito delle argomentazioni offerte dal Lecce, la cui voce è considerata credibile, seria, competente. Senza urlare e senza offendere nessuno abbiamo ottenuto qualche risultato. Sono Presidente dal 2017, questa è la mia 7° stagione al vertice della società. In questi 6 anni, insieme ai miei soci e a tutti i dirigenti, abbiamo raggiunto 3 promozioni, una salvezza in A, una Semi-Finale play off di B persa per un rigore sbagliato e una promozione in A con la ‘Primavera’, con il titolo di Campioni d'Italia l'anno successivo. Si fa fatica a trovare società delle nostre dimensioni che negli ultimi anni abbiano raggiunto tanti risultati sportivi (per non parlare di quelli economici). Nella stagione in corso, sulla base di queste interlocuzioni ufficiali con i vertici arbitrali sono state riconosciute come erronee le espulsioni di Baschirotto con il Monza e di Kaba con la Juventus. Tutti gli altri episodi per noi controversi sono stati giudicati corretti, inclusi quelli di Coppa Italia con il Parma. Le spiegazioni che mi sono state date talvolta mi hanno convinto e talvolta no, ieri per esempio, e spero in questo secondo caso di aver suscitato qualche altro dubbio in chi era pieno di certezze. Detto questo volevo rassicurare che c'è una società che vigila sempre, che monitora ogni dettagli e che sa difendersi in ogni contesto, nel modo giusto, senza cercare alibi e senza perdere lucidità nell'analisi dei propri errori. Andiamo avanti, consapevoli che più di qualsiasi altro fattore saranno fondamentali il lavoro quotidiano, la totale dedizione da parte di tutti alla causa salvezza e la compattezza dell'ambiente specie nei momenti di difficoltà”.

Commenti

39enne TRAVOLTO E UCCISO SULLA PROVINCIALE: impatto tra un auto e una bicicletta
Qui ROMA. DYBALA rientra con il Lecce. SUPER-ANELLO DI BRILLANTI per il SI' di Oriana davanti a Fontana di Trevi

Ultime News