CORINI-LIVERANI 15-12 e 20-14: ecco tutti i numeri del "sorpasso" sull'ultima promozione

Martedì 24 Novembre 2020 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Sono bastate otto giornate di campionato ad Eugenio Corini per sorpassare l'ultimo Lecce promosso in A, quello di Fabio Liverani.

I giallorossi hanno collezionato sin qui 15 punti frutto di quattro successi in casa dell'Ascoli, con il Pescara, a Chiavari con l'Entella e con la Reggiana. Tre punti sono arrivati dai pareggi con Pordenone, Cremonese e Cosenza. L'unica sconfitta resta quella di Brescia in avvio di torneo.

Nello stesso scorcio di stagione il Lecce 2018/2019 aveva raccolto 12 punti: tre vittorie con il Venezia in casa e nelle trasferte di Livorno e Verona. Tre i pareggi anche in quella circostanza, con Benevento fuori casa e tra le mura amiche con Salernitana e Cittadella. Due, però, le sconfitte, ad Ascoli e anche in casa con il Palermo.

Il raffronto tra i due curriculum giallorossi è molto attendibile, visto che ci riferiamo a periodi piuttosto ravvinati nel tempo (il campionato è solo quello di due stagioni addietro) e considerato che è perfettamente alla pari il numero di gare giocate in casa e gare giocate fuori in entrambe le stagioni, quattro a quattro.

In fatto di reti realizzate la "banda" terribile dei neopromossi dalla C di Liverani aveva realizzato ben 14 reti, alla media ragguardevole di 1,75 reti a partita. Il Lecce di Corini, miglior attacco per distacco di tutta B, sin qui ha realizzato 20 reti, con una media stratosferica di 2,5 gol fatti a partita.