LECCE, NON SEI CATTIVO! A Salerno recupera, ma non sfonda. FOLLIA STEPINSKI: rosso mancato per una gomitata. La cronaca

Martedì 15 Dicembre 2020 | Marco Errico | News

SALERNO - Finisce in parità la gara di cartello della 12' di B allo stadio "Arechi" di Salerno. Il Lecce strappa un punto in casa della Salernitana, arrivando al terzo pari di fila dopo quelli interni con Venezia e Frosinone. Ci pensa ancora una volta Mancosu a tenere a galla i giallorossi con un rigore che riequilibra il vantaggio iniziale di Capezzi.

In salita - La sorpresa dell'undici iniziale è Pettinari in avanti al posto di Stepinski, mentre si registra il recupero record di Lucioni che parte titolare senza neanche un allenamento nelle gambe dopo il fastidio al ginocchio di sabato con il Venezia. Avvio di studio, ma poi c'è il break: Capezzi riceve un passaggio filtrante di Anderson e non crede ai suoi occhi, non lo marca nessuno e infila Gabriel con un tiro dall'interno dell'area.

Muraglia granata - Il Lecce prova a reagire con una punizione di Tachtsidis alta sulla traversa e un bel sinistro di Adjapong deviato in angolo. Con grande cinismo la Salernitana potrebbe anche raddoppiare ma Anderson servito da Tutino "spara" alto da un'ottima posizione nel cuore dell'area giallorossa. Il Lecce manovra bene, ma sino ai venti metri, poi si perde, tanto che vere occasioni non ce ne sono, se si escludono un paio di guizzi di Mancosu e Henderson, tutti senza esito.

Capitano goleador - La ripresa si apre con un tentativo di Mancosu alto sulla traversa. Il quarto gol stagionale del capitano è solo rimandato: il 6' il fantasista sardo viene atterrato in area dall'ex Lopez, è rigore. Dal dischetto Mancosu spiazza Belec con una conclusione perfetta, forte e angolata. Il Lecce a questo punto vorrebbe vincerla, ci prova con Mancosu su cross di Henderson ma questa volta il capitano divora davanti alla porta, colpendo di testa addosso a Belec. Castori inserisce Djuric che di testa sfiora il palo, poi a sei minuti dalla fine entra anche Falco che questa volta non ha il tempo per incidere. C'è il tempo solo per mettere in mostra il nervosismo di Stepinski che a pallone lontano centra con una gomitata Aya: meriterebbe il rosso, per l'arbitro è solo giallo.

TABELLINO

SALERNITANA - LECCE 1-1

Marcatori: Capezzi all'11' p.t, Mancosu (rigore) all'8' s.t.

Salernitana (3-5-2): Belec; Aya, Gyomber, Mantovani; Casasola, Capezzi, Dziczek (dal 17' s.t. Schiavone), Anderson (dall'11' s.t. Kupisz), Lopez (dal 38' s.t. Giannetti); Tutino (dal 38' s.t. Veseli), Gondo (dal 17' s.t. Djuric). (Adamonis, Cicerelli, Karo, Iannoni, Bogdan, Antonucci, Baraye). Allenatore Castori.

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Adjapong, Lucioni, Meccariello, Calderoni (dal 31' s.t. Zuta); Henderson (dal 39' s.t. Majer), Tachtsidis, Listkowski (dal 31' s.t. Paganini); Mancosu; Coda (dal 39' s.t. Falco), Pettinari (dal 19' s.t. Stepinski). (Bleve, Vigorito, Rossettini, Monterisi, Bjorkengren, Maselli). Allenatore Lanna.

Arbitro: Chiffi di Padova (Avalos-Zingarelli, IV Ufficiale Marin).

Note: espulso Castori per doppia ammonizione per proteste, ammoniti Dziczek, Coda, Djuric (dalla panchina), Castori (dalla panchina), Tutino, Stepinski e Giannetti, angoli 2-9, recupero 1' p.t., 5' s.t.