News

"SCOMMESSOPOLI". 2- IL SOLITO GRAVINA: "la ludopatia non è un problema del calcio. Inchiesta non preventivabile"

Le parole del Presidente della FIGC sull'inchiesta che rischia di far saltare un'altra volta il tappo del calcio italiano

14.10.2023 12:39

ROMA - La ludopatia capita a chiunque, indipendentemente se sei un calciatore.

Con queste parole shock il Presidente della FIGC liquida l'inchiesta “scommessopoli” che sta sconvolgendo il calcio italiano. Come se un calciatore, che è protagonista degli eventi sportivi e dunque può condizionarli, sia allo stesso livello del parrucchiere, del sarto, del macellaio sotto casa col vizietto di giocare. Parole di una superficialità disarmante. Eccole.

“Scommettopoli”, parla Gravina - “La vicenda delle scommesse non era preventivabile. Credo che abbiamo risposto con grande sensibilità e coerenza e con rispetto delle istituzioni, dei calciatori e della maglia azzurra. La ludopatia non è un problema del calcio, ma una piaga che colpisce chiunque capiti e ti corrode dall'interno. Non cambia nulla se sei calciatore o meno”.

Commenti

"SCOMMESSOPOLI". 1- FLASH. CORONA: "poche ore e faccio altri nomi. Cambierò la classifica del campionato"
La "Passione di Cristo" coinvolge centinaia di spettatori: lo spettacolo ad ALLISTE