Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LIVERANI CONFERMA: "possibile Shakhov interno e Farias trequartista. Occhio al Brescia, molto tecnico"

Venerdì 13 Dicembre 2019 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Alla vigilia di Brescia-Lecce ha parlato con i giornalisti il tecnico giallorosso Fabio Liverani. Ecco la nostra intervista.

Presenze e assenze - "Sicuramente davanti hanno fatto tutti una settimana di allenamento completa ed è importante. Falco e Farias non hanno novanta minuti nelle gambe, sono importanti ma vanno a arricchire le scelte che abbiamo. Rientra Lapadula, perdiamo Lucioni e Petriccione: è un normale decorso, quello delle squalifiche. Faremo fronte".

Scelte - "Senza Lucioni se la giocano Riccardi e Dell'Orco, mentre rientrerà Rossettini. In mezzo sto valutando Shakhov come interno, ma devo pensarci (E' STATA UNA ANTEPRIMA DI SOLOLECCE.IT, CLICCA QUI PER RILEGGERE QUANTO ABBONDANTEMENTE ANTICIPATO). Non escludo nemmeno la possibilità di utilizzare Farias dietro le punte, come già avvenuto a Torino con buoni risultati".

Peso - "Faranno la partita della vita per tirare giù chi sta davanti in classifica, noi ci proveremo in tutti i modi a lasciarli in fondo...".

Ricordi e approccio - "Non parlerei di beffa guardando all'anno scorso, poi abbiamo vinto al ritorno e siamo saliti entrambi in A. Sicuramente anche quest'anno condividiamo l'obiettivo. Dobbiamo migliorare sull'approccio, stiamo valutando delle situazioni per cercare di partire meglio. Loro hanno qualità, hanno Tonali, Romulo, Balotelli si sta rilanciando".

Falco e la Nazionale - "Ha tanta qualità, deve migliorare nella velocità con cui pensa alla giocata. Pippo deve diventare ancora un calciatore definitivo, crescendo nella scelta giusta al momento giusto lo farà sicuramente. In quel momento sarà devastante. Mancini ha dato speranze a tutti, è giusto che i calciatori di qualità ci credano. La scelta per il CT non è facile: la Nazionale è la selezione dei migliori italiani, non è scontato individuarli, c'è opportunità per tutti".