Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

GATTUSO E LE SUE PAURE: "Liverani furbo, Lecce capace di palleggiarci in faccia. Occhio"

Sabato 8 Febbraio 2020 | Marco Errico | Ospiti

NAPOLI - Gennaro Gattuso non si fida di questo Lecce.

L'ha fatto capire alla vigilia, durante la conferenza stampa che ha anticipato la rifinitura degli azzurri a Castel Volturno (IN GRAFICA SOPRA LE SCELTE DI PARTENZA PROBABILI DEL TECNICO EX MILAN E PISA). Con il Lecce rientrerà Koulibaly al centro della difesa dopo due mesi di assenza, con il possibile esordio dell'ex Inter Politano nel tridente. Ancora fuori per i rispettivi infortuni Malcuit, Younes e Ghoulam. Ecco l'intervista al tecnico napoletano raccolta per noi dai colleghi che hanno seguito con SoloLecce.it questa settimana di allenamenti del Napoli.

Stima - "Faccio i miei complimenti a Liverani che prima ha fatto un miracolo con la Ternana nell'anno in cui ero a Pisa, poi ha realizzato un sogno splendido con il Lecce. E' furbo e preparato, sa tanto di calcio, fa giocare bene le squadre. Noi non dobbiamo sbroccare o perdere la testa o finisce che il Lecce ci palleggia in faccia. Dobbiamo tenere botta, fanno ovunque questo tipo di calcio, ci provano in tutti gli stadi".

Insidie - "Non possiamo sottovalutare niente, non dobbiamo innervosirci. Domani avremo anche la grande trappola dei 40mila sugli spalti, se non la interpretiamo come con la Juventus o con la Lazio in Coppa Italia si mette male. Mentalmente dobbiamo essere al massimo, avere la stessa intensità che abbiamo espresso contro le grandi".