Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LIVERANI SENTE PUZZA DI MARCIO: "rinvii? Torna il lato oscuro del calcio dei potenti"

Sabato 29 Febbraio 2020 | Marco Errico | News

LECCE - Il rinvio di metà programma della 26' giornata di Serie A come misura preventiva al diffondersi del coronavirus non va giù al tecnico del Lecce Fabio Liverani.

Ecco i contenuti della sua intervista concessa oggi in Sala Stampa alla vigilia di Lecce-Atalanta di domani alle 15 al "Via del Mare".

Lato oscuro che ritorno - "Come al solito in Italia si prendono decisioni senza senso e logica, che ci riportano al lato oscuro del calcio che abbiamo provato a ripulire. Una decisione simile tutela solo quattro o cinque squadre che hanno degli interessi. Questo campionato è bellissimo in testa e in coda, ma questa soluzione va solo a beneficio di qualche società".

Stato di forma - "I ragazzi stanno bene, ci è voluto qualche giorno per superare la botta di Roma, ma la squadra conosce il suo percorso e sa rialzarsi. Rimaniamo aggrappati alla lotta con molto entusiasmo. Vogliamo arrivare al massimo delle nostre possibilità. Le loro debolezze? Valutando la rosa non ne vedo, è difficile trovare i più deboli, ma ho visto anche partite in cui non hanno espresso il loro calcio come con SPAL e Cagliari. Ci proveremo".

Situazioni offensive - "Barak davanti, di nuovo trequartista? E' uno che per caratteristiche può adeguarsi a quel ruolo, ma dovremmo essere bravi noi a servirlo con le linee di passaggio giuste. Il suo ruolo è l'intermedio, ma quell'esperimento di domenica scorsa potremmo anche riproporlo".

Dubbi - "Ho due o tre dubbi. Gabriel potrebbe rientrare in porta, anche perchè pure Vigorito ha avuto qualche problematica in settimana e non si è allenato con continuità. Saponara? Vedremo, intanto bisogna prescindere da moduli, numeri e nomi. Se non abbiamo la loro stessa aggressività sarà durissima con chiunque in campo. Dobbiamo fare una bella partita nel collettivo e nei singoli, limitare la loro forza nelle giocate".