Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Qui Catania-Lecce: formazioni ufficiali, tabellino, azioni, "TUTTO LIVE"

Sabato 9 Settembre 2017 | La Redazione | News

CATANIA - Un'altra notte da "pazzi" per questo Lecce, al secondo scontro diretto di fila dopo la sfida da batticuore vinta con il Trapani.

SoloLecce.it è al "Cibali - Massimino" per voi, per raccontarvi minuto per minuto tutte le azioni e le emozioni di questo Catania-Lecce da non perdere, da Serie A, come il passato recente delle due società.

Intanto siamo in grado di farvi conoscere le formazioni ufficiali di questo incontro (calcio d'inizio alle 20.30).

Catania (3-5-2): Pisseri; Aya, Tedeschi, Bogdan; Esposito, Caccetta, Lodi, Biagianti, Marchese; Russotto, Curiale. Allenatore Lucarelli.

Lecce (4-3-3): Perucchini; Ciancio, Cosenza, Drudi, Di Matteo; Armellino, Arrigoni, Mancosu; Lepore, Caturano, Torromino. Allenatore Rizzo.

Arbitro: Massimi di Teramo (Affatato-Rossi).

CLICCA QUI PER AGGIORNARE COSTANTEMENTE LA PAGINA.

WEB CRONACA:

90' + 3' - FINALE A CATANIA, CATANIA-LECCE 3-0.

89' - Saranno tre i minuti di recupero che ci separano dalla fine di questa agonia: sotto ai nostri occhi il Lecce forse più imbarazzante, disorganizzato, informe e senza senso degli ultimi vent'anni.

88' - Tiro di Caturano, dai venti metri centrale, lento, che finisce tra le braccia di Pisseri.

84' - Cambi di "alleggerimento" per il Catania: via Russotto e Caccetta, dentro Bucolo e Di Grazia.

81' - GOL CATANIA! Curiale lancia solo davanti al portiere Russotto, che "scarica" un destro violento e preciso su Perucchini in uscita. Catania-Lecce 3-0.

78' - GOL CATANIA! Lodi serve un pallone delizioso a Marchese dal centro verso sinistra, conclusione al volo che si infila all'incrocio dei pali alla sinistra di Perucchini, leggermente fuori dai pali. Catania-Lecce 2-0.

77' - Ora il Catania "sbanda": Pacilli manda a vuoto Marchese, appoggio ancora su Lepore, tiro fortissimo ma centrale che piega le mani a Pisseri, costretto a un doppio intervento per "strappare" il pallone dalla linea bianca prima che termini in rete.

76' - Cross troppo nei pressi del portiere, per Lepore, che da destra prova il tentativo nel mezzo al termine di una lunga azione giallorossa. Pisseri può bloccare.

73' - Doppio cambio nel Catania: escono Bogdan e Biagianti, entrano Blondett e Fornito.

71' - Altra opportunità per i giallorossi, ma Caturano è in fuorigioco a pochi centimetri dalla linea di porta, su un cross da destra. Nulla di fatto, ma l'attaccante del Lecce era riuscito comunque a sprecare, togliendo dalla porta il pallone sulla linea.

67' - Ancora un cambio per il Lecce: fuori Ciancio (Lepore indietreggia terzino), dentro Tsonev, che passa mezz'ala al posto del capitano.

66' - Occasionissima Lecce: "siluro" di destro di Mancosu, che finisce di un palmo di mano alto sulla traversa di Pisseri, che può solo guardare.

65' - Altro schema per il Catania: Lodi tocca corto una punizione sulla trequarti sinistra, riceve ulteriormente il pallone di ritorno, profondità a sinistra e cross al centro, dove non c'è nessuno pronto a ribadire in porta.

62' - Esposito lascia il campo per Semenzato: è il primo cambio per il Catania, ora guidato in panchina da Vanigli, un altro ex Lecce, dopo l'allontanamento di Lucarelli.

61' - Pacilli ci prova con il sinistro "a giro" dal limite dell'area, Pisseri deve "allungarsi" a mano aperta sulla sua destra. Buona occasione per il Lecce.

58' - Palo del Catania: Lodi conclude basso con il mancino, Perucchini con l'aiuto del legno salva il risultato.

57' - Lodi conclude sulla barriera giallorossa, ma si guadagna un altro calcio di punizione, ancora più centrale e più ravvicinato, dopo un fallo ulteriore della difesa del Lecce.

56' - Ammonito Drudi, dopo un fallo abbastanza netto al limite dell'area su Russotto, "indemoniato".

55' - Disastroso pallone perso da Lepore al limite dell'area giallorossa, che aziona un contropiede del Catania: cross basso di Russotto, senza esito, ad un passo dalla porta di Perucchini.

53' - Angolo senza esito: di pugno Pisseri allontana sugli sviluppi della precedente iniziativa.

52' - Lecce in avanti: Lepore con un bel diagonale impegna Pisseri, che deve distendersi al meglio per togliere il pallone dall'angolo alla sua destra. Grande occasione per i giallorossi.

51' - Arriva il momento del primo cambio in casa Lecce: dentro Pacilli per Arrigoni, evanescente. Armellino passa alla regia, con Lepore che indietreggia mezz'ala nel 4-3-3. Pacilli ovviamente è nel tridente.

50' - Sinistro dalla distanza di Lodi, alla fine di un'azione insistita del Catania: pallone fuori.

49' - Rizzo che sta preparando dei cambi: più attivo di tutti a bordo campo ci pare Pacilli.

48' - Caturano non controlla in area: prima iniziativa del Lecce nella ripresa. Si dispera il bomber di Scampia, che protesta per un ultimo tocco eventuale di Tedeschi. Nulla di fatto, non c'è angolo.

46' - Si riparte, senza cambi.

45' + 3' - FINALE DI 1° TEMPO, CATANIA-LECCE 1-0.

45' + 2' - Ammonito Cosenza, per un fallo di qualche istante addietro su cui l'arbitro aveva ottimamente lasciato proseguire per il "vantaggio".

45' + 1' - Curiale lanciato nell'uno contro uno: diagonale lento, tra le braccia di Perucchini. E' un Catania che arriva con una facilità disarmante al tiro.

45' - Ci saranno tre minuti di recupero.

44' - Ammonito Esposito, per un fallo particolarmente duro su Di Matteo, che ora è a bordo campo dolorante: si accende una mischia, ne fanno le spese Perucchini (ammonito) e Lucarelli. Il tecnico del Catania viene allontanato dall'arbitro Massimi di Teramo.

42' - Si può battere, dopo una lunga attesa: Lepore nel mezzo per gli avanti giallorossi, tutti anticipati dalla difesa del Catania che respinge di testa. Poi Torromino conclude altissimo, un tiro sbilenco e da posizione impossibile.

41' - Armellino si "accende", dialoga con Lepore sul centrodestra, con il capitano atterrato platealmente da Bogdan, neanche richiamato dall'arbitro. Calcio di punizione da destra interessante per il Lecce.

38' - Sbaglia un controllo Biagianti, Torromino ci prova dalla media distanza, defilato sulla destra, ma Bogdan respinge con il corpo. Pallone che non arriva neanche in area.

34' - Subito dall'altra parte: Russotto semina il panico, sinistro a fin di palo dal limite dell'area. Altra occasione per il raddoppio.

33' - Anche il Lecce recrimina per un tocco in area di mano di Aya, stretto a diretto contatto con Caturano: anche qui non ci pare ci fossero gli estremi per un calcio di rigore.

31' - Contatto Cosenza-Russotto in area, del tutto regolare. Rimessa dal fondo per i giallorossi, qualche recriminazione da Russotto, per un rigore che non c'è.

30' - Lepore e Ciancio dialogano dal fondo verso il centro: conclusione nel cuore dell'area siciliana, respinta dalla difesa locale.

29' - Russotto, sempre lui, questa volta in posizione di ala destra: tiro un po' fortunoso (nelle intenzioni era un cross), che non sorprende Perucchini sul primo palo. "Super-parata" dell'ex portiere del Milan e del Varese, che toglie il pallone dall'angolino. Lecce in balia degli eventi.

28' - Aya svetta più in alto di tutti, su calcio d'angolo per il Catania: cross perfetto per il centro, dove il difensore centrale siciliano colpisce concludendo alto.

26' - Ancora un cross da destra per il Lecce, messo a terra con il petto da Marchese, che favorisce l'intervento del suo portiere.

23' - Reazione del Lecce e prima occasione giallorossa: cross di Lepore dalla destra, colpo di testa di Caturano che indirizza bene, ma Pisseri "vola" sulla sua sinistra e in tuffo mette in angolo. Dalla bandierina improbabile tacco di Arrigoni che prova ad aprire il gioco, senza costrutto.

21' - GOL CATANIA! Biagianti ribadisce in porta un'azione insistita, con un paio di salvataggi prodigiosi di Perucchini e Drudi in scivolata, tutti davanti alla linea di porta giallorossa. L'ultimo tocco è di Biagianti, che porta il Catania in vantaggio. Cross di Marchese, tentativi di Caccetta e Russotto, prima della conclusione di Biagianti. Lecce sin qui fatto "a pezzi". Catania-Lecce 1-0.

17' - Occasionissima Catania: Russotto "pescato" sulla sinistra all'interno dell'area di rigore, aggancio sontuoso e tiro, parato da Perucchini.

16' - Russotto per Esposito, cross da sinistra, ancora "sballato" per il Catania.

14' - Cross lungo e alto a scavalcare in area del Lecce: Cosenza lo "battezza" forse troppo presto, Curiale si presenta a tu per tu con Perucchini, che però è lesto ad uscire in presa alta.

12' - Che pericolo solo potenziale per il Lecce: Drudi viene richiamato ufficialmente dall'arbito (al prossimo fallo sarà giallo), calcio di punizione dal limite per Lodi, che invece di provare la soluzione personale chiama lo schema, assolutamente disastroso. Appoggio per Russotto che lancia l'accorrente Curiale, fuori misura. Pallone fuori.

10' - Pisseri blocca facile e centrale un rasoterra dalla distanza di Lepore.

8' - Catania padrone del campo: Russotto dal lato corto sinistro dell'area giallorossa, ancora sulla stessa zona precedente, cross al centro, respinto da Drudi a una manciata di metri dalla linea di porta.

7' - Catania che si infila come una lama da sinistra: Marchese arriva sin sul fondo, cross dal lato corto dell'area di rigore, bloccato da Perucchini. Brivido per la difesa giallorossa.

6' - Prova a rifiatare il Lecce in verticale, ma Caturano è fermato in posizione irregolare prima che subisca fallo sulla trequarti. Nulla di fatto, punizione indiretta per il Catania.

5' - Ancora Russotto, lanciato nell'uno contro uno, questa volta salta di netto Cosenza e si porta sul vertice dell'area sinistra, dove Drudi, in scivolata, chiude bene.

4' - Curiale di testa non ci arriva su un cross interessante, preda di Perucchini.

3' - Preciso Cosenza a chiudere, allargando il raggio d'azione dal centro sulla destra, su Russotto lanciato in contropiede dopo un pallone perso malamente in fase offensiva dal Lecce da Mancosu.

2' - Pubblico delle grandi occasioni al "Cibali - Massimino", in una serata fresca al termine di una giornata praticamente estiva in Sicilia, nulla a che vedere con i temporali di oggi nel Salento (FOTO SOTTO LO SCHIERAMENTO DELLE SQUADRE IN CAMPO).

1' - Rizzo conferma dall'inizio fiducia a Drudi per Marino, ma anche i dieci undicesimi restanti delle nostre anticipazioni della vigilia. Dentro Lepore nel tridente, a fare da "elastico" anche in copertura sulla destra, quando servirà, per un 4-3-3 molto ben accorto. Pacilli è in panchina. In mezzo altra opportunità da regista per Arrigoni, Armellino "slitta" ancora mezz'ala. "Rivoluzione" Lucarelli, che ridisegna il centrocampo, affidandosi all'esperienza di Biagianti, con Bogdan ed Esposito che nessuno a Catania dava titolari alla vigilia. Insomma, l'ex bomber del Lecce si gioca molto del suo futuro.