Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

"L'HO AMMAZZATA IO". Il fidanzato confessa. NOEMI E' MORTA A 16 ANNI PER GELOSIA

Mercoledì 13 Settembre 2017 | La Redazione | Cronaca

SPECCHIA - E' stato ritrovato il cadavere di Noemi Durini, la 16enne scomparsa 11 giorni addietro da Specchia, nel Sud Salento. Il fidanzato 17enne ha confessato l'omicidio e ora è indagato per omicidio volontario.

Il ragazzo è crollato durante le deposizioni a cui era sottoposto da alcuni giorni, come persona informata della sua scomparsa, ed ha indicato il punto in cui si trova il cadavere della giovanissima, in una campagna a Castrignano del Capo, molto distante da Specchia. I resti di Noemi sono stati ritrovati per terra, dietro a un muretto a secco, tra le pietre (CLICCA QUI PER LA FOTO-NOTIZIA DEL RITROVAMENTO DEL CORPO).

Il rapporto sentimentale tra i due era molto turbolento: spesso Noemi rientrava a casa con dei lividi, probabilmente frutto di alcune violenze del giovane, che la mamma della ragazza aveva anche denunciato per violenza privata, senza ottenere l'apertura di un fascicolo giudiziario. La posizione del ragazzo era stata archiviata.