News

BARONI, E' GIA' UN ESAME: "in campo senza calcoli, conta vincere". La video-intervista

Il tecnico giallorosso alla vigilia: la conferenza stampa

17.09.2021 18:35




LECCE - Dopo la buona prestazione di Benevento il tecnico del Lecce Marco Baroni si aspetta dai suoi gol e vittoria nel sabato del “Via del Mare" con l'Alessandria di domani alle 14.

Ecco la sua intervista, qui in questa ampia sintesi, sotto nella versione integrale video.

Insidie - “In questo campionato tutte le partite nascondono insidie, non dobbiamo lasciarci ingannare dalla classifica, l'Alessandria ha ottenuto meno di quel che avrebbe meritato. Affrontiamo un avversario che sta bene fisicamente, pressano molto, cercano di togliere iniziativa all'avversario. La chiave è sempre nella prestazione, a pensare a noi stessi. Domani sarà importante vincere i duelli individuali. Ci vorrà una partita di grande intensità e attenzione, conterà la testa, tantissimo”.

Astinenza - “Abbiamo lavorato bene in settimana, venivamo da una buona partita a Benevento, ma questo è solo un punto di partenza. Abbiamo qualche problema a segnare, ma questo non deve diventare un peso, presto troveremo il gol. Stiamo lavorando tanto in campo e anche con dei video con del lavoro individuale per risolverlo”.

Singoli - “Gendrey è recuperato, ha avuto un fastidio tendineo che è stato superato nelle ultime sedute e si è allenato regolarmente. Per quanto riguarda Listkowski è un elemento tecnico, può giocare sia da ala che da centrocampista. Abbiamo bisogno di elementi che sappiano giocare in profondità, in questo campionato tutte le squadre faticano contro chi si abbassa molto e difende. Sui cross dobbiamo migliorare, creare maggiore densità, andare dentro l'area con convinzione maggiore. I risultati sono determinanti, ma non dobbiamo avvertire la pressione ma essere consapevoli che con la prestazione arriveranno i tre punti”.

Attesa spagnola - “Rodriguez Delgado non lo considero solo un'alternativa a Coda, anzi i due possono anche coesistere. Su di lui abbiamo fatto un investimento tutti, società e staff tecnico, ci stiamo lavorando molto. Lo scorso anno era uno dei tanti attaccanti, quest'anno ha un ruolo diverso. Lo aspettiamo, avrà le sue occasioni. In ritiro mi ha sorpreso, è partito fortissimo, poi (probabilmente anche consapevole delle due giornate di squalifica) ha lasciato qualcosa sul campo rispetto agli altri. Adesso sta lavorando bene. Se vuole certi palcoscenici deve sapere anche che ci sono grosse competizioni a questi livelli e lui è uno dei due giocatori che abbiamo nel ruolo”.

Niente alibi - “Abbiamo una rosa che può affrontare senza problemi sia la coda estiva di questo gran caldo che ci sarà domani per entrambe le squadre ma anche gli impegni ravvicinati che ci aspettano. Ora pensiamo all'Alessandria: in testa nelle scelte e in tutto abbiamo solo un avversario alla volta”.

Dubbi - “Un paio. Ci sarà bisogno comunque di tutti, abbiamo davanti 95 minuti intensi per chi parte titolare e per chi subentrerà”.



Commenti

TRISTEZZA ANTI-VIRUS: allo stadio niente caffè, Coca Cola o patatine, ammesse solo se portate da casa. LE NUOVE REGOLE
Qui Alessandria. LE SCELTE, I DUBBI, LA FORMAZIONE: ecco i "grigi"