News

CARICA E FURIA STICCHI DAMIANI: "venerdì ci prendiamo la A. Ora fuori il responsabile di quel gesto"

Le parole del Presidente del Lecce Sticchi Damiani a poche ore dalla delusione di Vicenza





VICENZA - Arrivano le parole di Saverio Sticchi Damiani a dare la carica al Lecce che si è risvegliato fuori dalla porta del “Paradiso” della Serie A, momentaneamente, al 113' minuto di una partita da film. Un film purtroppo senza lieto fine.

Il Presidente del Lecce è già con la testa alla partita con il Pordenone, ma non ha smaltito la rabbia per quanto accaduto oggi dopo il vantaggio dei giallorossi con Strefezza. Ecco le sue parole.

Analisi - “Dopo un 1° tempo da finale di stagione, bloccato, in cui comunque siamo stati molto attenti a contenere il Vicenza nel 2° i ragazzi hanno accelerato minuto dopo minuto, da grande squadra, trovando il gol meritatamente. Il lancio del petardo e tutto quel che ne è seguito ha rovinato tutto. Adesso speriamo che venga fuori il responsabile. Non sarà una cosa semplice, mi è stato spiegato che per motivi di ordine pubblico e per non mescolare troppi leccesi nei settori appannaggio dei vicentini è stato consentito l'ingresso nel settore anche a chi aveva biglietti per altri settori. Una scelta dettata da motivi di sicurezza, magari, ma che complicherà la ricerca di un colpevole”.

L'amarezza - “Il gesto di un irresponsabile non può danneggiare una tifoseria meravigliosa. Non è giusto. Comunque non capisco perchè non siano stati fatti più controlli, magari nel pre-partita questa bomba carta poteva venire fuori. Dopo 12 minuti di stop la partita è cambiata e non parliamo poi di come è stato fatto ricorso alla Sala VAR, direi almeno in maniera discutibile ecco…”.

Fine gara - “Ho parlato alla squadra, ho detto loro di rimuovere completamente ogni ricordo di questa partita. Venerdì è il nostro giorno e i ragazzi andranno a prendersi la Serie A al 1° posto, un premio che meritiamo tutti. A fine gara ho anche incontrato e salutato il portiere del Vicenza, mi sono sincerato delle sue buone condizioni. Mi fa piacere anche perchè tanti nostri calciatori più vicini al punto in cui è esploso il petardo non hanno avvertito nessun fastidio”.



Commenti

BARONI NON SI ABBATTE: "c'è stata la prestazione. Venerdì chiuderemo il cerchio. Nessuna paura delle sanzioni"
ESPLODE UN PETARDO, CONTINI VA KO, LA A E' RIMANDATA. Lecce, a Vicenza è tutto da buttare. La cronaca