Ospiti

FELICITA' ANGELOZZI: "che bello affrontare il Lecce con la classifica che sorride a entrambe le squadre"

Parla il DS dei ciociari, uno degli ex di turno della sfida di sabato al "Via del Mare"

FROSINONE - Nel cuore di questa settimana che porterà a Lecce-Frosinone di sabato alle 15 ha parlato ai giornalisti laziali il DS Guido Angelozzi, uno dei tanti ex di questa partita. Ecco le sue dichiarazioni in chiave Lecce.

Lavorare con i Semeraro - “E' stato un piacere, un grande onore. Fu una responsabilità importante rappresentare un gruppo così e venire dopo Corvino. Stiamo parlando di un amico, una fonte di ispirazione, colui che porta un metodo avanti anche ora che nel calcio sembra impossibile”.

Punti in comune - “Come Corvino lavoro con i giovani perché il calcio deve restare un sogno, i ragazzi devono potersi misurare in A, altrimenti come fanno a diventare campioni? In Italia i ragazzi è giusto che si facciano le ossa direttamente nel campionato che conta di più, se aspettiamo di averli pronti solo a 25, 26 anni poi li bocciamo al primo ostacolo, proprio perché sin da giovani non erano stati abituati a quei palcoscenici, a quei livelli. Io e Corvino condividiamo questa politica, per me la linea verde è una malattia”.

Lecce-Frosinone - “Che bello giocarla così, con queste due classifiche: tutti ci davano per spacciati, invece abbiamo tantissimi punti e qualcuno l'abbiamo pure perso in maniera incredibile (a Cagliari). Lecce e Frosinone, ne sono certo, daranno vita a un bello spettacolo grazie alla loro situazione attuale di classifica”.

Commenti

Qui FROSINONE. TEGOLA Di Francesco: a Lecce senza Marchizza, ma pure Monterisi si ferma
CRESCE LA "FAMIGLIA" LECCE: "Tv Play" nuovo partner ufficiale

Ultime News