News

D'AVERSA: "50 minuti di Lecce alla pari dell'Inter. L'invito della CURVA? Vi dico la mia"

Le parole del tecnico del Lecce a fine gara dopo questo Lecce-Inter

LECCE - Al termine di questo Lecce-Inter ha parlato alla stampa il tecnico del Lecce Roberto D'Aversa. Ecco le sue parole.

Analisi - “Nel 1° tempo e sino al gol sfiorato da Blin abbiamo giocato alla pari con l'Inter, poi abbiamo concesso molto per via anche del nostro squilibrarci alla ricerca del pari e l'Inter, da grande squadra, ha punito sempre. Peccato, la si poteva riportare in parità in quella occasione, ma diamo merito all'Inter che ha dimostrato il suo valore, come fa abitualmente anche a livello internazionale”.

Reset - “Ora resettiamo, pensiamo agli errori commessi e portiamoci dietro questi 50 minuti alla pari dell'Inter. Guardiamo agli avversari del prossimo mini-campionato del Lecce”.

Tifosi e confronto finale - “Sono stati encomiabili, ci hanno semplicemente chiesto di fare quel che abbiamo fatto in gran parte del campionato. A parte mezz'ora oggi e la partita sbagliata di Bologna ci siamo stati sempre. Ci hanno chiesto impegno, quello non è mancato mai. Nel calcio si prendono le ovazioni quando si vince come con la Fiorentina, si prendono i momenti di confronto quando si perde qualche partita in più”.

Problemi in avanti - “Abbiamo tirato 10 volte in porta, ma non la troviamo. In questo momento più che preoccuparmi della fase offensiva però, dove pure è ovviamente un problema non concretizzare, ora mi preoccupa il fatto che prendiamo gol piuttosto facilmente, ma è vero anche che ultimamente il calendario non ci ha voluto bene, non ci ha aiutato nel valore degli avversari che abbiamo affrontato”.

L'Inter - “Sono stati per certi versi straripanti, non perdonano nulla, eppure siamo stati tanto in partita alla pari. Ci speravamo in un risultato, non è successo”.

Non perdere certezze - “Non dobbiamo toglierci certezze, si apre un mese importante, con tanti scontri diretti, non dobbiamo pensare che siano impegni semplici, affronteremo delle squadre contro cui possiamo fare meglio. Dobbiamo partire dai 50 minuti di oggi giocati bene”.

Commenti

Qui INTER. CARLOS AUGUSTO indica la strada: "Scudetto? Pensiamo a giocare come oggi"
La "Passione di Cristo" coinvolge centinaia di spettatori: lo spettacolo ad ALLISTE