News

SORPRESA! Parla BARONI e apre il "problema" in difesa a destra: "Faragò? Qui farà il centrocampista"

Le parole del tecnico giallorosso sono un "freno" alla cessione di Calabresi





LECCE - Chi ha pensato che l'arrivo di Faragò sia il viatico alla cessione praticamente automatica di Calabresi al Brescia ha evidentemente fatto i conti senza Marco Baroni.

Le parole del tecnico giallorosso in questa intervista sono molto chiare: l'ex Cagliari arriva per rinforzare il centrocampo, dunque per cedere Calabresi dovrà arrivare un altro rinforzo.

Ecco le parole del tecnico del Lecce che fa il punto su questa fase di ripartenza delle ostilità in Serie B, con il recupero di campionato di giovedì al “Via del Mare” tra Lecce e Vicenza.

Stop forzato - “Nessun problema, abbiamo fatto di necessità virtù. Avremmo dovuto giocare sino al 29 dicembre per poi avere una pausa lunga, l'abbiamo di fatto solo anticipata, ma ci siamo allenati sempre, ad eccezione di 5-6 giorni di libertà, in cui i ragazzi hanno comunque svolto un lavoro personalizzato nelle rispettive abitazioni. Abbiamo certamente mantenuto la preparazione atletica, ci è mancata l'abitudine alla gara, ma quella è mancata a tutti. Siamo fiduciosi sull'aver gestito comunque bene questa pausa”.

Gestione dei rientri - “Chi ha lavorato in questi giorni a parte e poi è rientrato ci sarà part time, non dall'inizio, anche per rispettare chi ha tirato la carretta ed ha fatto bene pure a La Spezia. La cosa importante è averli recuperati”.

Faragò - “A Novara lo schieravo da esterno alto, qui giocherà a centrocampo. Ha grandi valori umani e tanta voglia di rivalsa, dopo un periodo negativo che si è lasciato alle spalle. Sarà certamente utile”.

Chiusura stadi - “Non sono per niente soddisfatto, credo che il rischio contagio sia superiore in altri posti che invece restano quotidianamente aperti”.



Commenti

VERSO LECCE IN MEZZO AI GUAI: Vicenza, altri 9 POSITIVI. I 3 scenari: ecco cosa può succedere
2° FALLIMENTO BIANCOROSSO. Falco, da BARI a BELGRADO è la stessa storia: torna al Lecce per essere "REGALATO" sul mercato