News

40 minuti di tremarella, poi "MOU" cambia la Roma e il Lecce sparisce nel 2° tempo. FINISCE 3-1. La cronaca

Giallorossi capitolini avanti in Coppa Italia dopo un bel 1° tempo Lecce: il nostro racconto

20.01.2022 23:04




ROMA - Per quaranta minuti buoni il Lecce fa tremare lo stadio “Olimpico”, con la Roma stordita dal colpo di testa di Calabresi che aveva illuso tutto il Salento. Poi il pari di Kumbulla, i cambi di Mourinho che cambiano volto alla Roma e il sogno svanisce per un Lecce imbottito di troppi giovani per pensare di poter avere qualche opportunità di passare il turno. Nella ripresa Abraham e Shomurodov ristabiliscono le giuste distanze tra le due squadre, separate da un abisso tecnico, finanziario e nella rosa.

Sorpresa - Robusto turn over per Baroni che rilancia Bleve, Helgason, Blin e Listkowski, ma i giallorossi hanno personalità e coraggio, partono forte. Dopo un tiraccio di Veretout alto il Lecce passa: è il 14', angolo di Barreca e colpo di testa perfetto di Calabresi che infila l'angolino. Rete annullata e poi concessa dopo il via libera dalla Sala VAR: non c'è fuorigioco di Gargiulo in traiettoria.

Pari Kumbulla - Il Lecce tiene bene il terreno di gioco, perde Bleve costretto al cambio per un infortunio alla coscia destra, i 5mila sugli spalti iniziano a spazientirsi, tutto insomma dice Lecce. Gabriel salva in angolo su Afena-Gyan che prova a sorprenderlo con un pallonetto in corsa, poi Perez ci prova con un tiro alto sulla traversa. L'occasione per il raddoppio capita sul piede di Listkowski che si fa chiudere all'ultimo istante prima del pari della Roma. E' il 40', da angolo arriva la sponda di Abraham per Kumbulla che corregge in porta di testa.

Effetto “Mou” - Nell'intervallo Mourinho ridisegna la Roma, Zaniolo, Vina e Mkhitaryan cambiano il corso degli eventi, mentre Baroni inserisce l'esperienza di Lucioni e Coda, due cambi poco felici. Prima il palo ferma Zaniolo (deviazione super di Gabriel), poi prodezza di Abraham servito da Mkhitaryan che si gira dal limite e con un destro secco fulmina Gabriel. Partita chiusa poco dopo l'ora di gioco, quando Gargiulo rimedia due gialli in pochissimi secondi. Con l'uomo in meno il Lecce tira i remi in barca e Shomurodov in contropiede (innescato ancora da Mkhitaryan) salta Gendrey lanciato in porta, si porta il pallone sul destro e infila Gabriel per il 3-1 finale. Il cammino del Lecce in Coppa Italia finisce agli Ottavi di Finale.

TABELLINO

ROMA - LECCE 3-1

Marcatori: Calabresi al 14' p.t., Kumbulla al 40' p.t., Abraham al 9' s.t., Shomurodov al 36' s.t.

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Ibanez, Kumbulla, Maitland-Niles (dal 1' s.t. Vina); Cristante, Oliveira; Veretout (dal 1' s.t. Zaniolo), Perez (dal 1' s.t. Mkhitaryan), Afena-Gyan (dal 19' s.t. Shomurodov); Abraham (dal 41' s.t. Zalewski). (Boer, Fuzato, Bove, Volpato, Voelkerling, Oliveiras, Keramitsis). Allenatore Mourinho.

Lecce (4-3-3): Bleve (dal 21' p.t. Gabriel); Gendrey, Calabresi, Dermaku (dal 1' s.t. Lucioni), Barreca; Helgason (dal 23' s.t. Bjorkengren), Blin, Gargiulo; Di Mariano (dal 1' s.t. Coda), Olivieri, Listkowski (dal 20' s.t. Faragò). (Samooja, Vera Ramirez, Gallo, Strefezza, Hasic, Majer, Hjulmand). Allenatore Baroni.

Arbitro: Volpi di Arezzo (Saccenti-Scatragli, IV Ufficiale Cosso, VAR Sozza, AVAR Peretti).

Note: espulso Gargiulo al 17' s.t. per doppia ammonizione, ammoniti Afena-Gyan, Helgason, Di Mariano, Ibanez, Abraham, angoli 5-1, recupero 2' p.t., 4' s.t.



Commenti

Qui Roma-Lecce: formazioni ufficiali, tabellino, azioni, "TUTTO LIVE"
SALVATELA! TORRE FIUMICELLI GRIDA AIUTO. Il monumento del 1582 risucchiato dalle mareggiate