News

LUCIONI, PAROLE DA LEADER: "ho parlato ai ragazzi più giovani. Scriviamo il finale di questo film"

Le parole del capitano del Lecce dopo il gol vittoria e la prestazione lucida e precisa di oggi





LECCE - Appuntamento in Sala Stampa con il capitano del Lecce Fabio Lucioni, autore del gol vittoria del Lecce oggi con il Pisa.

Una occasione per una lunga digressione anche sui temi che riguardano la crescita di questo gruppo che sta per centrare un obiettivo incredibile come la Serie A. Ecco le sue parole.

Gioia personale - “Ci ho sperato tanto, dico la verità. Negli anni mi ero abituato a qualche gol, quest'anno mancava. Ovviamente sono contento per la vittoria, è importantissima. Questo gruppo merita di misurarsi con palcoscenici importanti, non lascia nulla al caso, lavora molto, segue il tecnico, dà sempre il massimo”.

Eterna giovinezza - “La mia ricetta? Lavorare e cercare di dare l'esempio ai giovani. Ma il segreto è lo spogliatoio, vivo queste mura 8 ore al giorno, resto tante ore con i ragazzi più giovani, cerco di dargli la strada per crescere come calciatori e uomini. Questi sono tutti ragazzi forti e che sprigionano entusiasmo da tutti i pori”.

Lo stadio - “Ho parlato ai ragazzi in settimana, ho preparato questo lunedì, questa piazza ha fame di calcio. Ho detto a tutti che avrebbero trovato un ambiente mai visto, ed è stato così. Un ambiente che anche quando sei stanco ti fa fare una corsa in più”.

Classifica - “Se penso alle sconfitte delle altre sorrido, perchè evidentemente non solo il Lecce perde dei colpi su campi tutti difficili… Ora è tutto nelle nostre mani, finiamo di dipingere questo quadro… Ai ragazzi nello spogliatoio ho paragonato questo momento a quello che vivono i grandi registi quando devono scrivere un finale per un grosso film. Tocca a noi scriverlo”.

Menzioni speciali - “Io, Gabriel e Coda importanti perchè più esperti? No, non è solo merito nostro. Questo gruppo si poggia su ragazzi fuori dai riflettori e che portano la carretta da mesi, Calabresi, Tuia, Dermaku, Faragò, Tuia, Blin. Tutte persone di solo sudore e lavoro”.



Commenti

TUTTI IN PIEDI, PASSA UN LECCE STELLARE. La partita perfetta per abbattere il Pisa: Serie A all'orizzonte. La cronaca
CURVA NORD, CORI CON DE PICCIOTTO NEL "MIRINO": "guarda che Curva. Il Lecce siamo noi"