Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

BEFFA LECCE, il Francavilla resta stregato. DISASTRO RIZZO. Di Piazza illude, Abruzzese "gela". LA CRONACA

Sabato 26 Agosto 2017 | La Redazione | News

BRINDISI - Inizia con una beffa atroce il campionato del Lecce.

Un gol al terzo e ultimo minuto di recupero dell'ex Abruzzese condanna la formazione giallorossa ad un pareggio amarissimo, dopo il vantaggio realizzato da Di Piazza (FOTO SOPRA) che aveva illuso i nostri tifosi. Finisce 1-1, con tanti rimpianti giallorossi, che dopo ogni situazione di vantaggio dall'inizio di questa stagione si chiudono o comunque si accontentano, rinfoltendo la difesa e prendendo paradossalmente gol a grappoli. Fallimentare tutta la gestione di Rizzo, dalle presenze impalpabili di Lepore e Arrigoni ai cambi, tardivi e disastrosi. C'è molto da lavorare, soprattutto si iniziano a intravedere sempre gli stessi errori.

Pronti via - Nessuna sorpresa nel primo Lecce di Rizzo: il tecnico sceglie la formazione attesa alla vigilia, con Costa Ferreira inizialmente in panchina e Armellino titolare al suo debutto in giallorosso. Nel tridente c'è Lepore con il sacrificio di Torromino: sarà una pessima idea, quella di Rizzo. Le prime occasioni sono di Caturano, un paio di colpi di testa, uno pericoloso alzato sulla traversa da Albertazzi su cross di Ciancio.

Cresce il Lecce - Il copione è chiaro: Lecce che prende campo e possesso, Francavilla che se ne sta lì a ripartire. I giallorossi spingono senza rischi dietro, tranne un retropassaggio di Cosenza che mette Perucchini in difficoltà con Madonia pronto ad avventarsi davanti alla porta leccese. Finale di tempo con Di Piazza che di testa costringe Albertazzi a "volare" in angolo.

Gol e poi beffa - La ripresa si apre con il vantaggio del Lecce dopo un'ora di gioco: Mancosu la mette nel mezzo dove Di Piazza con un tocco da grandissimo opportunista fa esplodere il settore ospiti, tornato finalmente "in mano" agli ultras, alla prima trasferta senza "Tessera del Tifoso". Poi il Lecce tira i remi in barca, si adatta e contiene il Francavilla, che centra il palo con Ayina, appena entrato. Legno anche per i giallorossi, qualche minuto dopo con una botta dalla distanza di Costa Ferreira che avrebbe potuto chiudere il conto ma si stampa sulla base del palo. Sembra l'ultima emozione del derby, ma a due, tre secondi dal termine c'è il cross al centro su cui la difesa del Lecce è messa malissimo: Abruzzese raccoglie e con un diagonale mette in ginocchio ancora una volta i suoi ex compagni. E il Francavilla si conferma stregato (FOTO SOTTO AL DELUSIONE DEI GIALLOROSSI ALL'USCITA DAL TERRENO DI GIOCO).

TABELLINO

FRANCAVILLA-LECCE 1-1

Marcatori: Di Piazza al 15' s.t., Abruzzese al 45' + 3' s.t.

Francavilla (3-5-2): Albertazzi; Prestia, Maccarrone, Abruzzese; Pino, Buono, Biason (dal 20' s.t. Folorunsho), Sicurella (dal 33' s.t. Valotti), Turi (dal 33' s.t. Di Nicola); Saraniti, Madonia (dal 16' s.t. Ayina). (Battaiola, Gallù, Viola, Colonna, Diagnè, Salatino, Rossetti, Mastropietro). Allenatore D'Agostino.

Lecce (4-3-3): Perucchini; Ciancio, Cosenza, Marino, Di Matteo; Armellino, Arrigoni (dal 33' s.t. Costa Ferreira), Mancosu; Lepore (dal 26' s.t. Drudi), Caturano, Di Piazza (dal 33' s.t. Torromino). (Chironi, Vicino, Riccardi, Valeri, Megelaitis, Monaco, Tsonev, Gambardella). Allenatore Rizzo.

Arbitro: Volpi di Arezzo (Perrotti-Pizzi).

Note: spettatori 5mila circa, oltre 2mila provenienti da Lecce, ammoniti Sicurella, Maccarrone, Lepore, Mancosu, recupero 0' p.t., 4' s.t.