Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

CAOS AL MARE: "è un pedofilo"! Barese sfugge al linciaggio, ma le foto finiscono su Facebook. Guai per una famiglia

Giovedì 23 Agosto 2018 | Marco Errico | Cronaca

Immagine correlata

TAVIANO - Sfugge al linciaggio in piazza, nella marina di Mancaversa, un uomo di mezza età barese che secondo le accuse dei genitori di alcune presunte giovani vittime stava cercando di adescare sessualmente alcuni ragazzini.

L'uomo avrebbe inviato dei messaggi su Facebook ai minori, per poi incontrarli in un luogo pubblico della marina, fingendosi molto più giovane. Alla vista dell'uomo i ragazzi avrebbero avvisato alcuni parenti che subito accorsi sul luogo dell'incontro avrebbero circondato e tentato di linciare il presunto pedofilo che a quel punto ha estratto un coltello e si è difeso da solo, prima dell'arrivo dei Carabinieri di Taviano.

Le forze dell'ordine in queste ore stanno mettendo a confronto le versioni di tutti i coinvolti, che non sembrano molto chiare, anche perchè da una prima analisi dei messaggi dell'uomo non sembrerebbero esserci dei profili di reato, mentre i genitori di una presunta vittima, è invece certo, hanno diffuso su Facebook le foto di quello che ritenevano fosse un molestatore sessuale e ora rischiano pesantissime conseguenze in termini di diffamazione dell'uomo.