Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LIVERANI VEDE LA PREDA: "ora, Lecce, è il momento. Occasione da non perdere"

Giovedì 22 Marzo 2018 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Non c'è tempo per guardarsi indietro, per pensare alla vittoria di Cosenza o al mezzo passo falso del Catania a Bisceglie. Il Lecce deve guardare avanti, battere il ferro ora che è caldo. Parola del mister Fabio Liverani che abbiamo intervistato in questa immediata vigilia.

Energie - "Quando vinci ti stanchi meno, quindi siamo pronti a raddoppiare le forze. Ho la fortuna di contare su un gruppo dove posso ruotare gli uomini senza perdere qualità. Con il Cosenza abbiamo chiuso in crescendo, questo vuol dire che fisicamente e mentalmente stiamo benissimo per lo sprint finale".

Avversario - "All'andata la Fidelis Andria ci ha messo in difficoltà, sono stati superiori sul piano dell'aggressività e della determinazione. Anche questa sarà una partita complicata, ma abbiamo i mezzi e la forza di gruppo per vincere. Cercheremo di fare in tutti i modi risultato pieno: è questa una occasione che dobbiamo sfruttare".

Situazione Saraniti - "E' stato solo un indurimento muscolare, gli esami strumentali non hanno evidenziato nessun problema grave. Lo valuteremo sino all'immediata vigilia della partita. Con tutto il rispetto per il nostro capocannoniere abbiamo tante soluzioni affidabili che ci hanno portato sin qui ad avere questa classifica, contribuendo in maniera determinante".

Concretezza - "Più sale la tensione più è difficile essere belli. A Cosenza ci tenevo a dire che ho notato la splendida prova della nostra coppia di centrali, lo spirito di sacrificio dei centrocampisti, tutti elementi di valutazione che nel calcio contano per un allenatore. Abbiamo la difesa meno battuta del girone, per me è una cosa non da poco. Prendere pochi gol vuol dire fare punti spesso, fatto che significa a sua volta essere in corsa per grandi obiettivi".