Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

ARMELLINO E' SICURO: "merito del mister, a centrocampo la strada la indica lui"

Mercoledì 1 Novembre 2017 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Nonostante la festività il Lecce e la Sala Stampa non si ferma: ospite di questo 1° novembre il centrocampista Marco Armellino, che abbiamo intervistato per voi.

Momento - "Sto trovando la giusta condizione fisica e il posto migliore in campo, per esprimermi al meglio ci ho messo un po' per collocarmi nel nuovo assetto".

Porta inviolata - "Stiamo lavorando bene, anche se conta farne uno in più nelle ultime gare abbiamo vinto con il minimo sforzo e va bene. Difficilmente il Matera perderà molte gare in casa, così come il Cosenza si rialzerà da quella posizione per dare fastidio a tutte".

Gol - "Mi manca, non lo nego. Ci sono andato vicino con il Cosenza, spero di trovarlo presto".

Ruolo - "Ho già giocato in questo ruolo, il mister preferisce che Arrigoni stia davanti alla difesa e noi ai lati, mi adatto per il bene della squadra".

Impegni ravvicinati - "Pensiamo a uno alla volta, ad Andria troveremo un ambiente difficile, dove non potremo contare sui nostri tifosi. Dobbiamo stare attenti, io non ci ho mai vinto per esempio, a dimostrazione di quanto sia uno stadio ostico".

Margini - "Il mister non è mai contento, ce ne accorgiamo in settimana. Lui ha capito le qualità dei singoli e del gruppo, crede in noi, vuole che miglioriamo sempre. Vuole raggiungere un grande risultato, e noi pure".

Più compiti difensivi - "Rispetto a Matera ho un ruolo diverso, mi stanno capitando meno occasioni davanti anche per questo. Devo fare bene i miei compiti di copertura. Il passato del mister ci aiuta, è un passo avanti rispetto a noi calciatori da Serie C, ha delle qualità che fa vedere anche in allenamento, nonostante la forma non sia quella del calcio giocato. Il mister vede prima la giocata, ha la capacità di leggere tutto prima, siamo fortunati, le sue quasi 300 partite di Serie A si sentono tutte".

Fuga - "E' presto, lo scorso anno di questi tempi si alternavano davanti Lecce, Juve Stabia e Matera, poi sono sparite tutte e tre".

Pubblico - "Ci aiuta molto, la nostra è una Curva che in Serie C non ha nessuno. E' un'emozione bellissima giocare in casa".