Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

La sentenza. A PADALINO IL PREMIO PROMOZIONE per la B. Lecce sconfitto, ma è morale?

Mercoledì 6 Febbraio 2019 | La Redazione | News

ROMA - Esiste la legge, poi esiste la morale. Esiste l'opportunità, il sentimento del pudore. Ogni uomo, insomma, si qualifica dalle azioni. Dalle azioni. Il resto è cronaca.

Il giudizio intentato da Pasquale Padalino e dal suo staff è stato vincente, anche se solo parzialmente: il Lecce deve pagare parte del premio promozione in Serie B come concordato all'inizio del contratto di lavoro del suo ex allenatore e di tutto lo staff che il tecnico foggiano si era portato a Lecce. Lo deve pagare nonostante l'esonero. La decisione è del Collegio Arbitrale della Lega di Serie A e B.

Esultano per la promozione del Lecce in B Padalino, il Vice Sergio Di Corcia e il Preparatore Atletico Francesco Paolo Fiore. Tutti incasseranno parte del premio promozione stabilito alla firma dei contratti.