Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LIVERANI: "UMILI E AGGRESSIVI, solo così possiamo sorprendere"

Domenica 15 Settembre 2019 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Alla vigilia della partenza del gruppo giallorosso in vista della trasferta di Torino ha parlato alla stampa il tecnico del Lecce Fabio Liverani. Ecco la nostra intervista.

Approccio decisivo - "Dobbiamo scendere in campo da Lecce. Sappiamo l'importanza di questa partita, dobbiamo essere umili e aggressivi. Il Torino bada molto al sodo, organizzato dietro con il collettivo e forte davanti con le individualità".

Pausa - "Ci ha consentito di recuperare qualche calciatore che sta trovando la condizione migliore, come gli ultimi arrivati che in questi quindici giorni di attività con la squadra hanno alzato l'asticella rispetto a quando sono stati proposti".

Reparti - "Abbiamo lavorato molto sulle distanze, sicuramente in questi giorni abbiamo aumentato la conoscenza tra noi, dunque i ragazzi sono anche più consapevoli delle loro caratteristiche sui singoli. Dobbiamo evitare distanze tra i reparti a prescidnere dall'altezza del campo dove andiamo a prendere l'avversario, altrimenti in A ne approfittano subito. In questi giorni ho rivisto un po' di calciatori brillanti, come li conosco io".

Infortunati - "L'assenza di Dell'Orco e Meccariello ci toglie qualcosa. A sinistra giocherà Calderoni, Babacar in allenamento ha dato segnali di forza, capacità di protezione del pallone, sposta avversari, calcia bene. Aspettiamo la sua migliore condizione per avere quel che ci può dare. E' leggermente indietro il solo Farias, mentre tutti stanno lavorando alla ricerca della forma fisica perfetta. Mancosu è in condizioni discrete, ma per rivederlo al top bisognerà aspettare un mese".

Differenze nette - "Il Torino ha alle spalle dieci partite vere fatte, nelle gambe si sentono tutte, ma non voglio commentare vantaggi o svantaggi degli avversari. Penso al lecce che ho visto arrabbiato in questi giorni, sono convinto che i ragazzi faranno una prestazione di cuore, fame e appartenenza. Nelle prossime settimane avremo impegni ravvicinati, serviranno tutti gli elementi della rosa, tutti avranno le loro possibilità. In questo Lecce ci sono sempre undici maglie in bilico".