Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

4-3-3 o 4-4-2, ma comunque un LECCE D'ASSALTO: ecco le formazioni studiate per il Cosenza

Venerdì 11 Novembre 2016 | La Redazione | News

LECCE - Un Lecce d'assalto, anche senza il suo bomber squalificato, Caturano, e anche se dovesse passare in emergenza al 4-4-2. In ogni caso un Lecce super-offensivo, per tornare alla vittoria che manca da poco meno di 1 mese (CLICCA QUI PER I DETTAGLI STATISTICHE SUL CONFRONTO TRA IL LECCE E LA CAPOLISTA JUVE STABIA IN QUESTO MESE DI CAMPIONATO).

Padalino, oltre a Caturano, deve rinunciare anche all'altro squalificato, Bleve, che sarà sostituito dal rientrante Gomis. Davanti al senegalese sono certi Vitofrancesco e Ciancio sulle corsie, con Cosenza e Giosa coppia centrale titolare finalmente ripristinata (qualche chance per Vinetot o Drudi, se sarà recuperato, e solo se Giosa non dovesse essere al top della forma).

In mezzo Arrigoni guiderà il reparto con Tsonev e Mancosu; qualche problema per il giovane bulgaro, che ieri ha lavorato in differenziato. Niente di grave, dovrebbe farcela. Diversamente spazio a Fiordilino.

In avanti Lepore nel tridente (o nel 4-4-2 come centrocampista di destra alto), con Torromino finalmente fronte alla porta, non laterale, supportato da Pacilli. Per un Lecce che anche senza Caturano promette esplosività offensiva.