Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

"ESCLUDERE IL PALERMO": 9 società firmano l'esposto alla FIGC, c'è anche il Lecce

Sabato 4 Maggio 2019 | Cosimo Carulli | News

ROMA - Fuori subito il Palermo, per aver alterato la regolarità dei campionati, "dopati" amministrativamente da una condotta fraudolenta. Per questo serve un giudizio subito, un provvedimento immediato della FIGC.

A chiederlo in un esposto al Presidente della FIGC, del CONI e della Procura Federale sono Benevento, Carpi, Cremonese, Lecce, Padova, Perugia, Pescara, Venezia e Verona che hanno firmato un documento unitario per ottenere l'immediata esclusione dalla Serie B della società rosanero, recentemente deferita per gravissime irregolarità contabili.

Il testo dell'esposto - "Occorre salvaguardare la regolarità dei campionati e fornire ristoro ai club pregiudicati dall'illegittima partecipazione del Palermo a tre campionati in cui si è iscritto fraudolentemente. La gravità dei comportamenti, la ripetitività e la sistematicità degli stessi, l'elemento soggettivo del dolo chiaramente esistente non potranno che condurre all'applicazione delle sanzioni previste, cioè la retrocessione all'ultimo posto ovvero l'esclusione dal campionato. Una simile situazione per anni ha alterato i massimi campionati nazionali vedendo un club parteciparvi senza averne diritto e merita di essere adeguatamente sanzionata. Il doping amministrativo ha raggiunto livelli di pericolosità e di alterazione delle competizioni ben superiori all'illecito sportivo: comportamenti come quello posto in essere dai legali rappresentanti del Palermo sono idonei a falsare un intero campionato come se in ogni partita vi siano tentativi di alterazione".