Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

TORNA E PARLA PADALINO: qui la conferenza stampa "LIVE"

Sabato 19 Novembre 2016 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Dalle 13 su SoloLecce.it potrete seguire minuto per minuto tutti gli aggiornamenti sulla conferenza stampa del rientrante Pasquale Padalino, il tecnico giallorosso che oggi ha guidato la rifinitura del Lecce prima della delicatissima sfida di Castellammare di Stabia.

CLICCA QUI, DALLE 13, PER AGGIORNARE QUESTA PAGINA.

La conferenza stampa sta per iniziare.

Raccomandazioni da vigilia importante - "Sicuramente quella di essere noi stessi, di fare una partita come hanno sempre fatto i ragazzi, alla ricerca del risultato, anche se a tutti non è sembrato così nell'ambiente, ma pazienza. Queste saranno le raccomandazioni, poi qualunque cosa accada dobbiamo perseverare, non inizia e finisce domani il nostro campionato: è lungo, il cammino non deve essere interrotto, non dipendiamo da una gara, sarà sempre così per me".

Aspetto psicologico - "Davanti abbiamo una squadra che merita di stare nella posizione di classifica che occupa. L'aspetto psicologico vale per tutti, per loro che vorranno tenerci lontani e per noi che vogliamo raggiungerli. Questo è un campionato aperto".

Non caricare - "Non dobbiamo caricare troppo questa partita, perchè per qualche elemento più emotivo degli altri potrebbe non essere la cosa migliore per farlo rendere al meglio sotto troppa pressione. Dobbiamo restare lucidi, gestire questi momenti, essere equilibrati per superare un banco di prova che ci dirà chi siamo, ma non dove possiamo arrivare".

Insidie - "Loro hanno un bel gruppo, tecnicamente valido, che gioca un bel calcio ed è in grado di fare la differenza con le giocate di qualcuno".

Noi siamo il Lecce - "Abbiamo la possibilità di raggiungere la vetta e già questo è uno stimolo, non c'è bisogno dell'allenatore per dare questa iniezione di morale alla squadra. Noi non possiamo dipendere da chi abbiamo davanti, dall'avversario, dobbiamo avere sempre fame, restare indipendenti dalle condizioni avverse provocate dagli avversari, ma solo tenerne conto. Noi siamo il Lecce, andiamo a giocare per imporre il nostro gioco".

Consigli - "Consiglio e invito tutti a rivedere le partite per intero il giorno dopo: quella con il Cosenza è stata una bella partita, in cui abbiamo giocato bene, andate a vedere. Questa poi è una squadra a 3 punti dal 1° posto, siamo sulla strada giusta".

Contessa - "E' un'ipotesi che sto valutando, un opzione che prendo in considerazione a sinistra della linea difensiva".

Caturano - "Il bomber gioca, rientra dalla squalifica e sarà in campo di sicuro: tutti vorrebbero giocare, ma abbiamo in rosa il capocannoniere del campionato".

Spettacolo - "Sicuramente ci sono le premesse per una grande partita, l'importante sarà essere all'altezza della situazione. Ci sono aspettative altissime sia per la partita e per quello che offriremo entrambe in campo, ma anche per lo spettacolo sugli spalti, dove ci sarà il pubblico delle grandi occasioni".

Arrigoni o Fiordilino? - "Ho un altro dubbio, tra Arrigoni e Fiordilino nel mezzo, ma abbiamo recuperato davvero tutti, anche Drudi sta bene".

Serenità - "Non esiste un attaccante sereno quando non segna. E' ovvio che Caturano vuole uscire da questa astinenza, se mi ascolta e ascolta ciò che ha dentro sicuramente lo farà presto. Ma Caturano è importante anche quando non fa gol per l'economia della squadra e del nostro gioco".

LA CONFERENZA STAMPA E' TERMINATA: GRAZIE PER AVERCI SEGUITO IN 2MILA, IN DIRETTA ANCHE ALL'ORA DI PRANZO!