Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lecce: ci avessi creduto di più... Palermo solido e pratico, BRIGNOLI regala tre punti. LA CRONACA

Sabato 2 Marzo 2019 | Marco Errico | News

PALERMO - Al Lecce non riesce l'impresa in casa del Palermo. I giallorossi vengono puniti da due prodezze di Trajkovski e Puscas, non basta il trzo gol stagionale di Tabanelli in pieno recupero. Ma questa sconfitta almeno è diversa da quella di Cittadella. Perchè questa volta la squadra di Liverani è caduta in piedi, giocando per larghi tratti alla pari con la corazzata di Stellone e creando tante occasioni, non concretizzate anche per la bravura di Brignoli in serata di grazia.

Avvio choc - Liverani sceglie Haye a cetrocampo nel ballottaggio con Arrigoni, per il resto è lo stesso Lecce che martedì scorso ha steso il Verona. Nemmeno il tempo di sistemarsi in campo e il Palermo è già avanti, con Trajkovski. Dopo appena 3 minuti il fantasista macedone trova il destro vincente dai venti metri che sorprende Vigorito (si poteva fare di più, tiro non angolatissimo). Il Lecce accusa il colpo, il Palermo cerca di approfittarne con una conclusione da fuori di Puscas di poco a lato e con Murawski, che al 14' impgna Vigorito a una difficile deviazione in angolo.

Reazione - La squadra di Liverani sembra in balìa dell'avversario, ma di colpo il Lecce reagisce e mette alle corde i rosanero. La seconda parte del tempo è di netta marca giallorossa. Ci provano Falco per due volte, ma prima Brignoli neutralizza il sinistro del talento di Pulsano, poi la seconda conclusione è lievemente imprecisa. Si affaccia in area avversaria La Mantia che proprio nel finale di tempo ha l'occasione più ghiotta per acciuffare il pari, ma la sua conclusione da distanza ravvicinata viene deviata sul palo da Brignoli.

Raddoppio - La ripresa si apre con un diagonale di Nestorovski da buona posizione, di poco a lato. Il Lecce riusponde al 5', con un bel colpo di testa di La Mantia (cross di Calderoni) alzato oltre la traversa da Brignoli. Al 7' però, arriva il raddoppio del Palermo con Puscas, che approfitta di un bel velo di Chochev, salta Meccariello e con un destro sotto l'incrocio fulmina Vigorito. Dopo una buona occasione in ripartenza di Falco, neutralizzata da una parata di piede di Brignoli, Liverani ridisegna il Lecce per provare la rimonta: dentro Tumminello e Tabanelli per Mancosu e Haye, con Falco che arretra nella posizione di trequartista e a metà tempo è ancora pericoloso con un diagonale di sinistro di poco a lato. La reazione del Lecce è generosa, ma poco produttiva e la prodezza di Tabanelli, che gira al volo un destro sotto l'incrocio su punizione di Falco, arriva quando ormai è troppo tardi.

TABELLINO

PALERMO - LECCE 2-1

Marcatori: Trajkovski al 3' p.t.; Puscas al 7', Tabanelli al 48' s.t.

PALERMO (4-3-1-2) Brignoli; Salvi, Bellusci, Rajkovic, Aleesami; Murawski, Jajalo, Chochev (dal 44' s.t. Haas); Trajkovski (dal 35' s.t. Falletti); Nestorovski (dal 23' s.t. Szyminski), Puscas. A disposizione: Pomini, Alastra, Rispoli, Accardi, Lo Faso, Moreo, Ingegneri, Fiordilino, Pirrello, Allenatore: Stellone.

LECCE (4-3-1-2) Vigorito; Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Haye (dal 16' s.t. Tabanelli), Tachtsidis, Majer (dal 44' s.t. Saraniti); Mancosu (dal 16' s.t. Tumminello); La Mantia, Falco. A disposizione: Bleve, Milli, Riccardi, Cosenza, Arrigoni, Marino, Felici, Fiamozzi, Bovo. Allenatore: Liverani.

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna
Assistenti: Giuseppe Borzomì di Torino e Mattia Scarpa di Reggio Emilia
IV Ufficiale: Michele Cairano di Arino Irpino

Note: ammoniti Lucioni, Nestorovski, Mancosu, Meccariello, Salvi. Recupero: 1' p.t., 5' s.t.