Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

ULTIM'ORA. Gettano un petardo e urlano "attentato, bomba". NAPOLETANI LINCIATI A CALCI E PUGNI

Giovedì 24 Agosto 2017 | Matteo Bottazzo | Cronaca

GALLIPOLI - Volevano andare via dopo aver mangiato "senza pagare", come recita la canzone tormentone dell'estate, invece ricorderanno a lungo i pugni e i calci che hanno ricevuto nel caos che hanno provocato.

Un gruppo di turisti napoletani ha fatto esplodere un petardo nella parte all'aperto di un ristorante gallipolino, urlando "attentato, bomba, bomba", per fuggire dopo la cena.

E' stato il panico: centinaia di persone in fuga nella movida gallipolina, gente che ha iniziato a correre all'impazzata travolgendo tutto, anche un negozietto di souvenir distrutto nella calca, tre feriti lievi, oltre ai ragazzi autori del pessimo scherzo, che prima dell'intervento delle forze dell'ordine sono stati linciati dai passanti che hanno scatenato una rissa furibonda.

Poi i ragazzi sono stati fermati e sottoposti al riconoscimento delle forze dell'ordine, che si occuperanno eventualmente dei profili di reato che si sono consumati.