Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

NO, MARCO: NON E' GIUSTO. Il Salento si spezza il cuore: è andato via un guerriero vero

Venerdì 8 Novembre 2019 | Cosimo Carulli | Cronaca

LECCE - Non doveva finire così: Marco era giovane, bello, atletico, coraggioso e gentile. Era diventato un punto di riferimento seguitissimo sui social per mezzo Salento, lui che parlava della sua malattia, lui che aggiornava sulle sue condizioni, lui e le sue paure, la sua voglia di uscirne. Anche se la sentenza era tremenda: leucemia linfoblastica acuta.

E' morto lasciando un vuoto enorme, Marco Arnesano, 24enne di Arnesano ricoverato al "Fazzi" di Lecce dopo l'aggravarsi della sua malattia e l'insorgere di una massa spinale che ha dato l'ultima spallata alla resistenza di questo guerriero, arbitro della Sezione AIA di Lecce, podista e appassionato di atletica leggera.

Un gioiello di ragazzo che si è spento ieri dopo una sofferenza troppo grande, tremenda, ingiusta. I funerali si celebreranno oggi alle 15.30 nella chiesa di Santa Maria Assunta di Arnesano.

La redazione di SoloLecce.it, il mondo del calcio salentino e dell'atletica che tanto amava Marco piangono una inguistizia troppo grande.