Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

VERGOGNA al "Via del Mare": Liverani regala un tempo, poi manca un RIGORE COLOSSALE

Domenica 11 Marzo 2018 | Marco Errico | News

LECCE - Matera ancora indigesto per il Lecce. I giallorossi non vanno oltre lo 0-0 con i lucani e conservano comunque 7 punti di vantaggio sul Catania, agganciato però dal Trapani tornato in corsa promozione diretta.

Novità - Liverani sorprende ancora con un paio di mosse inattese: c'è Selasi dall'inizio, con Mancosu avanzato trequartista e Dubickas a supporto di Saraniti in avanti. Il Lecce parte forte, stringe il Matera chiuso in area, le prime manovre sono ben elaborate e precise, forse un po' frenetiche, ma mandano in tilt gli ospiti che sbandano paurosamente. Poi più nulla.

Sbadigli - La foga si spegne presto. Il Matera prende le contromisure e la partita viaggia sul filo dell'equilibrio. Ci prova Strambelli, fischiatissimo come nelle previsioni, con una botta dai venti metri che sfiora l'incrocio dei pali. Per il Lecce da segnalare un tentativo di Dubickas, impreciso, e un destro di Armellino debole e centrale. Di fatto i giallorossi regalano un tempo, senza sussulti.

Rigore - Nella ripresa Liverani prova a scuotere il Lecce inserendo Di Piazza, Tabanelli e Torromino, forse un po' tardi, dopo un quarto d'ora sprecato. Grandi recriminazioni, arrivano dal Lecce, per un contatto tra Angelo e Di Piazza al 25': siamo in piena area, l'ex Lecce sembra falciare la punta giallorossa al momento di correggere in porta un'occasionissima. Il rigore sembra colossale, l'arbitro lascia correre. Poi ancora nel finale Di Piazza viene fermato in fuorigioco (dubbio) lanciatissimo verso la porta avversaria, dopo che nella precedente azione un'altra volta Tonti era franato addosso al bomber siciliano del Lecce, ancora in piena area, dopo che lo stesso aveva concluso alto. Finisce 0-0, con moltissima tensione per la direzione arbitrale.

TABELLINO

LECCE - MATERA 0-0

Lecce (4-3-1-2): Perucchini; Lepore, Cosenza, Marino, Di Matteo (dal 37' s.t. Legittimo); Armellino, Arrigoni, Selasi (dal 13' s.t. Tabanelli); Mancosu; Saraniti (dal 13' s.t. Di Piazza), Dubickas (dal 20' s.t. Torromino). (Chironi, Valeri, Costa Ferreira, Megelaitis, Tsonev, Ciancio, Gambardella, Persano). Allenatore Liverani.

Matera (4-2-3-1): Tonti; Angelo, Di Sabatino, De Franco, Sernicola; Urso, Casoli; Tiscione (dal 44' s.t. Giovinco), Strambelli (dal 21' s.t. Sartore), Di Livio (dal 32' s.t. Maimone); Dugandzic (dal 32' s.t. Salandria). (Mittica, Scognamillo, Battista, Taccogna, Gigli). Allenatore Cassia.

Arbitro: Massimi di Termoli (Vingo-Spiniello).

Note: spettatori 9596, ammoniti Di Matteo, Armellino, Di Sabatino, De Franco, angoli 7-7, recupero 1' p.t., 4' s.t.