Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

BELLO DI NOTTE: ecco il Lecce di SuperCoppa. LA FORMAZIONE, le scelte

Giovedì 17 Maggio 2018 | Cosimo Carulli | Allenamento

LECCE - Sempre al lavoro il Lecce. Anche oggi allenamento in fascia pomeridiana, in vista della trasferta di Livorno di sabato alle 20.30 per la seconda giornata di SuperCoppa Italiana, la prima che vede coinvolti i giallorossi (CLICCA QUI PER I DETTAGLI E I PREZZI DELLA TRASFERTA LIBERA).

Ieri i giallorossi sono tornati in campo dopo un giorno libero extra concesso da Liverani: sempre a riposo Dubickas e Pacilli, ha lavorato in differenziato Lepore, che lunedì era tornato con il gruppo e ora è nuovamente in dubbio per il "Picchi" di Livorno, dove sarà assente lo squalificato Armellino, oltre all'infortunato di lungo corso Riccardi, mentre rientrerà Cosenza proprio dallo stop del Giudice Sportivo.

Nella settimana di Lecce-Padova, non in questa, saranno assenti dalla comitiva giallorossa i lituani Dubickas e Megelaitis, convocati per la Coppa del Baltico Under 21: il 29 maggio saranno in Estonia, il 4 giugno nel loro Paese riceveranno la Lettonia. L'avventura giallorossa, insomma, finisce questa settimana, ma è probabilissimo che il loro futuro sia ancora nel Salento.

Oggi l'allenamento intanto sarà nuovamente a porte chiuse, anche per iniziare a provare la formazione da opporre ai labronici. Davanti a Perucchini Liverani dovrebbe confermare Ciancio e Legittimo sulle corsie difensive (Lepore come detto non è al top, mentre Di Matteo contende la maglia da titolare da esterno sinistro), con Cosenza e Marino coppia centrale collaudata di questo finale di stagione. In mezzo Costa Ferreira e Selasi si giocano un posto, con Arrigoni e Mancosu a comporre il terzetto. Davanti Tabanelli, dietro a Saraniti e Di Piazza.

La seduta di ieri è servita anche per disputare un test amichevole in famiglia a porte chiuse con la Berretti del tecnico Longo. Finale 5-1 per i giallorossi più "grandi", con reti di Caturano, Mancosu, Costa Ferreira, Tsonev e Persano per i "grandi", di Stifani per i baby.