Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Qui Catania: Lucarelli con la tentazione di cambiare tutto. Tre ballottaggi, ma "rischia" anche il modulo

Giovedì 7 Settembre 2017 | Matteo Bottazzo | Ospiti

CATANIA - Sotto torchio.

Così sta passando la settimana il Catania, a "colpi" di doppie sedute, due di fila, che Lucarelli ha stabilito dopo la sconfitta di Caserta.

L'ex bomber del Lecce sta lavorando su due soluzioni tattiche, sul consueto 3-5-2 marchio di fabbrica di questo avvio di carriera da allenatore ma anche sul 4-3-3, lo stesso sistema del Lecce.

Molti sono già i dubbi, per almeno tre maglie "contese": davanti Curiale o Ripa saranno in coppia con Russotto (nello schema sopra ci siamo tenuti sul 3-5-2 classico di Lucarelli), mentre Caccetta e Fornito sono in leggero vantaggio nei ballottaggi con Biagianti e Di Grazia. Lodi ha recuperato, seppure non pienamente: guiderà la regia con Semenzato e Djordjevic che completeranno il centrocampo. Dietro Aya, Tedeschi e Marchese a "guardia" di Pisseri, uno dei portieri più forti della categoria.

Oggi finalmente si rifiata sotto l'Etna: una sola seduta, come domani, giornata di rifinitura.