Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

STICCHI DAMIANI: "ora silenzio e lavoro. Con il Cosenza per il riscatto. Bleve? Ci ha salvato tante volte..."

Lunedì 7 Novembre 2016 | Matteo Bottazzo | News

LECCE - Approfondimento consueto ma amaro, per il nostro lunedì, con l'intervista al Presidente Onorario del Lecce Saverio Sticchi Damiani. Ecco il punto in casa Lecce, da non perdere dopo la battuta a vuoto di ieri a Fondi.

La partita - "1° tempo bellissimo, in cui abbiamo giocato alla grande, per poi rovinare tutto in 3 minuti. Se riusciremo, un giorno, a fare 90 minuti come si deve, in questo campionato potremo dire la nostra".

Sveglia - "Siccome c'è stato comunque un campanello d'allarme sta a tutti noi coglierlo, dal tecnico ai calciatori sino alla società, in maniera tale che si possa evitare il ripetersi in futuro di queste situazioni. Si possono sfruttare anche degli insegnamenti da questa giornata di campionato, in termini di lavoro in silenzio, senza spettacolarizzazioni di normali chiarimenti o critiche costruttive".

Ritorno in campo - "La Coppa Italia di Lega Pro darà spazio a chi ha giocato meno, sarà un'opportunità importante per chi vuole mettersi in mostra. Aspettiamo la gara con il Cosenza come una gara che non si può sbagliare e così deve essere ogni domenica: dobbiamo capitalizzare al massimo le qualità della squadra che ogni settimana dimostra di essere in crescita, ma che ha dei difetti che devono essere corretti in fretta".

Bleve - "Non parlo mai dei singoli, meno che mai cerco dei capri espiatori o dei colpevoli. Bleve in altre circostanze ci ha salvato con importanti parate. Si tratta di un ragazzo del '95, che si è conquistato il posto sul campo ed è un valore di questa società. Sono sicuro che saprà riscattarsi al più presto".