Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

BASKET: Serie D, dominio Lupa Lecce. L'intervista, BRAY: "progetto ambizioso per tornare grandi"

Sabato 29 Ottobre 2016 | Marco Errico | AltroLecce

LECCE - Riportare il basket a Lecce ai tempi degli anni ruggenti della Libertas di Germano Ventura.

E' l'obiettivo della Lupa Pallacanestro Lecce, che sta dominando il campionato di Serie D di basket.

Un progetto ambizioso, testimoniato dalla scelta di affidarsi ad una guida tecnica di prestigio, come quella di Tonino Bray (FOTO SOTTO), uno dei coach più stimati del panorama cestistico, che in carriera si è misurato ad altissimi livelli e sino alla Serie B (a Potenza, Taranto, Bari, Nardò, anche con esaltanti promozioni in bacheca).

Bray ha messo la sua esperienza al servizio del progetto della Lupa Lecce, e per parlare di questo l'abbiamo intervistato.

Coinvolgimento - "C'è un progetto a lungo termine importante che mi ha coinvolto subito. L'obiettivo di questa società è riportare Lecce a livelli più alti, visto che questa piazza sino alla metà degli anni '90 ha vissuto momenti di grande prestigio. Negli ultimi anni c'è stato un calo di interesse, ma credo che ci siano i presupposti per lavorare bene e con questa società si può pensare ad un rilancio in grande stile. Nelle prime partite giocate a Lecce al Palazzetto si è visto un discreto pubblico: è questo certamente un segnale positivo".

Primo passo - "Stiamo cercando di coinvolgere la città con iniziative promozionali, vogliamo valorizzare il settore giovanile, stimolare i ragazzi a partire dalle scuole. Poi speriamo di catturare l'attenzione dell'imprenditoria locale che vorrà sostenere questo progetto. Ogni discorso è legato ai risultati: far bene in questo campionato sarebbe un bel modo di iniziare a intavolare certi discorsi".

Avvio - "Siamo soddisfatti per questo avvio di campionato. Credo che nel nostro girone le avversarie più insidiose siano Monopoli e Taranto".

Intanto la partenza è stata promettente. La Lupa ha in organico elementi di grande spessore come Mocavero, che ha calcato i parquet della Serie A, e sin qui ha travolto tutti, La Scuola di Basket Lecce, l'Invicta Brindisi e Cisternino, in alcuni casi anche con oltre 30 punti di distacco. Oggi appuntamento a Mesagne, prima dello scontro diretto con il Monopoli, domenica 6 novembre al "PalaVentura". Il 1° banco di prova delle ambizioni della Lupa.