Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Disastro terreno di gioco. PARLA PERRONE: "Comune poco previdente, ora servono tempi rapidi"

Mercoledì 18 Luglio 2018 | Marco Errico | News

LECCE - Continuano a far discutere le condizioni del terreno di gioco del "VIa del Mare", seriamente danneggiato dopo il concerto dei Negramaro, come ha documentato SoloLecce.it in esclusiva (CLICCA QUI).

Sull'argomento SoloLecce.it ha voluto intervistare il Consigliere Comunale ed ex Sindaco Paolo Perrone, che punta il dito sulle responsabilità e la leggerezza dimostrata nella vicenda dall'Amministrazione Comunale.

Poco previdenti - "L'Amministrazione Comunale si è dimostrata poco previdente. Un concerto come quello dei Negramaro a Lecce è un evento straordinario e andava gestito con maggiori precauzioni. Stiamo parlando di una manifestazione con un giro d'affari notevole e che ha coinvolto 30mila persone".

Dubbi - "In Consiglio Comunale ho chiesto perchè era stata prevista una fideiussione da 200mila Euro e poi era stata accettata una proposta per un decimo, prendendo in consegna un assegno di 20mila Euro dalla società che ha gestito il concerto. L'Assessore Foresio mi ha assicurato che la società ha comunque garantito di provvedere a versare il necessario per i lavori di sistemazione del manto erboso. Vedremo".

Sviluppi - "Non so cosa bisognerà fare ora per ripristinare le condizioni ottimali del terreno di gioco, non sono un tecnico, ma so che nella prima settimana di agosto ci saranno degli impegni ufficiali, il primo una amichevole internazionale come Inter-Lione che andrà in diretta su Sky, poi la Coppa Italia TIM del Lecce. Non sarebbe uno spettacolo dignitoso se il nostro stadio si dovesse presentare spelacchiato e non all'altezza della situazione. Soprattutto per il bene dei tifosi del Lecce mi auguro che l'Assessore Foresio sappia bene quel che dice".