Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

FOGGIA e BARI, INCUBO RETROCESSIONE. Alla nostra esclusiva del 18 maggio in molti si erano messi a ridere

Venerdì 8 Giugno 2018 | La Redazione | News

Risultati immagini per BANCAROTTA SCRITTA CRACK

FOGGIA - Alla nostra esclusiva del 18 maggio (CLICCA QUI PER RILEGGERE), piuttosto "moderata" nelle conclusioni verrebbe da dire oggi, a Foggia e Bari si erano messi a ridere a crepapelle, inondandoci la posta elettronica di insulti e minacce.

Non solo, l'hanno fatto anche ineffabili sostenitori del Lecce e di chissà quale principio secondo cui una testata giornalistica non deve parlare dei problemi degli altri per non farsi "nemici". Una visione della vita 'ndranghetista, praticamente.

Alla fine delle favole, invece, il lupo cattivo del nostro giornale on line era solo un agnellino, letto il Corriere dello Sport di oggi che ricostruisce il castello accusatorio per cui la Procura Federale vorrebbe la retrocessione del Foggia per illecito amministrativo.

Sostanzialmente, in questi anni di utilizzo di iniezioni di denaro in nero nei bilanci del Foggia per la Procura la società foggiana avrebbe "drogato" non solo i bilanci ma anche i campionati, permettendosi la metà delle spese delle altre squadre coinvolte nel torneo. Nella pratica pagare un calciatore 50mila Euro "puliti", a bilancio, costa 100mila Euro tra oneri e stipendio effettivo, darne 50mila in nero costa 50mila. Amen. Una campagna acquisti da 2 milioni di Euro, di fatto, può farti raggiungere calciatori che pagheresti complessivamente 4 milioni di Euro. Alterando il risultato sportivo. Per questo la Procura Federale, oltre le nostre rosee indiscrezioni che riferivano di una maxi-penalizzazione, sarebbe intenzionata a chiedere la Serie C per il Foggia.

Situazione ancora più complessa a Bari, dove passano i giorni e il Presidente Cosmo Giancaspro tace. Se non saranno trovati 5 milioni di Euro entro la scadenza dell'Assemblea dei Soci i libri contabili biancorossi finiranno per la seconda volta in pochi anni al Tribunale Fallimentare, dove stando ad alcune indiscrezioni il Presidente del Bisceglie Nicola Canonico sarebbe intenzionato a rilevare la società biancorossa a pochi Euro, facendole disputare la Serie C con il titolo del Bisceglie.

Saranno contenti a Bisceglie? A Bari? Di certo sarà un'estate lunga, noi intanto ci accomodiamo per leggere le prossime mail anonime e di minacce... Ma di questo si sta già occupando la Polizia Postale.