Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Qui Cosenza: ROSELLI PUNGE IL LECCE, "chi perde domenica rischia il crollo psicologico"

Venerdì 11 Novembre 2016 | Matteo Bottazzo | Ospiti

COSENZA - Prosegue la marcia di avvicinamento del Cosenza alla difficile trasferta di Lecce, da preparare in una settimana "calda" per i "lupi" della Sila, che vengono da una sconfitta incredibile in casa con la Casertana in rimonta, maturata nel finale.

Una sconfitta che non è andata giù al perno della formazione di Roselli, l'esterno offensivo o all'occorrenza centrocampista Giuseppe Statella, che nel consueto punto con la stampa locale è tornato sulla gara con i "falchetti", così come ha fatto lo stesso Giorgio Roselli.

Parla Statella - "Stiamo subendo sconfitte frutto di episodi, ci sta girando sempre male al momento giusto, tanto che domenica potevamo chiudere la partita, invece di perderla. Dobbiamo essere più concreti, ma anche più concentrati".

Roselli guarda la realtà - Più duro il tecnico, che vede l'impegno di Lecce come una gara della verità: "bisogna essere consapevoli che chi perde avrà gravi ripercussioni psicologiche, perchè sia noi che il Lecce veniamo da un periodo negativo. Domenica è una partita da non sbagliare anche per questo".

Formazione - Per la formazione anti-Lecce Roselli prepara qualche novità, anche se non ci saranno rivoluzioni rispetto all'undici sconfitto in casa. In mezzo Ranieri e Caccetta avranno il compito di non far rimpiangere Arrigoni e Fiordilino, ex di lusso del centrocampo calabrese, mentre Gambino guiderà l'attacco, supportato dalla fantasia di Statella e dagli inserimenti di Filippini.