Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

FALSARI DI NOTIZIE ALLA RISCOSSA: Pellè in società? Il Lecce smentisce durissimo. LA VERA RICOSTRUZIONE

Lunedì 1 Gennaio 2018 | La Redazione | News

LECCE - Le fake-news, le "bufale" non risparmiano neppure il Capodanno.

E così Lecce questa mattina si è risvegliata con il "botto" del secolo di un blog evidententemente lontano dall'attenersi a ricostruzioni giornalistiche fondate sulla verità dei fatti e che ha attribuito al calciatore Graziano Pellè un recente ingresso nella società giallorossa con una quota azionaria, con tanto di dettagli e particolari che hanno fatto prendere "corpo" alla "bufala" di Capodanno.

Il Lecce ha risposto con una secca nota (la leggerete in fondo a queste righe), con cui ha smentito categoricamente la notizia catalogandola con parole pesanti, ossia come "priva di ogni fondamento".

Ci fa piacere che questo Capodanno sia stato chiaro per voi: da una parte avete ascoltato, sentito e risentito la bella intervista di 16 minuti con cui il Presidente Saverio Sticchi Damiani ha tracciato il futuro del Lecce ai microfoni di SoloLecce.it; dall'altra parte, colti alla sprovvista dall'autorevolezza della voce societaria che si è alzata forte e chiara dalla nostra testata (CLICCA QUI PER ASCOLTARE STICCHI DAMIANI) c'è stato bisogno di ricorrere alla "super-bufala" per "tenere botta", reggere il confronto. "Tanto a Capodanno mica il Lecce si mette a prendere carta e penna per smentire una notizia"...

Ebbene, questa arroganza, consueta nei rapporti di forza del passato che hanno visto precedenti gestioni societarie al soldo di legami giornalistici che non sono previsti dal Codice Etico della Professione (ammesso che qualcuno ne abbia una ufficiale attinente materie giornalistiche...), è stata ripagata con due bei ceffoni, gli schiaffi degli onesti e di chi non ha nulla da nascondere o tramare. Uno l'ha dato il Lecce, con il comunicato di smentita, l'altro l'avevamo dato alle 9 del mattino con l'intervista al Presidente ed i suoi contenuti giornalistici. Diciamo che come inizio dell'anno può bastare... Segno evidente che da quando si sono chiuse le porte, le verande e le case al mare a Porto Cesareo dei precedenti padroni del Lecce è iniziata la "gara" onesta, quella tra giornalisti, sulle notizie. E si vede chiaro come va a finire.

Per ciò che riguarda la "fantomatica" partecipazione societaria di Pellè nel Lecce ve la spieghiamo noi: il calciatore, rientrato per le vacanze nella sua Monteroni di Lecce, essendo "leggermente" un personaggio noto nella piccola comunità ha fatto da tramite per qualche appuntamento con due imprenditori del posto e l'Area Commerciale giallorossa, tra l'altro senza ovviamente mai partecipare a questi incontri. Come si suol dire ha fatto scambiare qualche telefono e numero di cellulare tra persone che non si conoscevano. Una bella figura...

La nota del Lecce - "Con riferimento alla notizia riportata in data odierna nella quale si annuncia la partecipazione azionaria del signor Graziano Pellè al capitale sociale dell'Unione Sportiva Lecce si comunica che la stessa è priva di ogni fondamento. L'Unione Sportiva Lecce è di proprietà di azionisti la cui identità è da tempo nota agli organi di informazione e alla tifoseria. Per una precisa scelta dei soci dell'Unione Sportiva Lecce non vi sono partecipazioni indirette o tramite terze persone nel capitale sociale del club. Il signor Graziano Pellè, con grande sensibilità e amore verso la squadra di calcio della propria città, ha solo agevolato la stipula di contratti di sponsorizzazione con aziende del territorio e non, a lui vicine".