Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Qui Lecce-Catanzaro: formazioni ufficiali, tabellino, "azioni, "TUTTO LIVE"

Domenica 4 Febbraio 2018 | La Redazione | News

LECCE - Un'altra tappa, fondamentale, sulla strada verso la Serie B diretta.

Lecce e Catania si sfidano a distanza in una guerra di nervi, di logoramento, che prosegue. Prima con questo Lecce-Catanzaro insidioso e tutto da vivere, a seguire con Fidelis Andria-Catania. E il Lecce vuole mettersi in poltrona sereno...

Non sarà facile, perchè il Catanzaro di Dionigi è uscito bene dal mercato di gennaio e viene da una mini-serie di risultati positivi confortanti che arrivano alla prova importante della maturità in questo 23° turno del girone C della Serie C in casa della capolista.

SoloLecce.it come sempre lo seguirà in diretta, minuto per minuto, con tutte le azioni e le emozioni di questo incontro (calcio d'inizio alle 14.30).

Intanto siamo in grado di farvi conoscere le formazioni ufficiali delle due squadre.

Lecce (4-3-1-2): Perucchini; Lepore, Cosenza, Marino, Di Matteo; Armellino, Arrigoni, Mancosu; Tabanelli; Dubickas, Saraniti. Allenatore Liverani.

Catanzaro (3-5-2): Nordi; Spighi, Di Nunzio, Sabato; De Giorgi, Onescu, Maita, Zanini, Sepe; Infantino, Letizia. Allenatore Dionigi.

Arbitro: Proietti di Terni (Badoer-Tribelli).

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA IN TEMPO REALE.

WEB CRONACA:

90' + 4' - FINALE AL "VIA DEL MARE", LECCE-CATANZARO 3-1.

90' + 3' - Maita ci prova dalla distanza, collo pieno destro sul fondo.

90' - Assegnati quattro minuti di recupero.

89' - Crampi o piccolo infortunio per Lepore, che finirà questa partita claudicante.

87' - Tiro dalla distanza di Sabato, alla fine di un'azione insistita per il Catanzaro. Para sicuro Perucchini (potente soluzione molto centrale).

84' - Piccola "chicca" regolamentare per i nostri lettori, che come sempre ci apprezzano anche per questo. Il Lecce ha effettuato cinque cambi in quattro "finestre", in teoria una irregolarità, ma la sosta tra primo e secondo tempo (il cambio Tsonev-Tabanelli) non è conteggiata come interruzione di gioco. Dunque tutto regolare al "Via del Mare".

83' - Ammonito Armellino, per un fallo in ripartenza del Catanzaro. Dal calcio di punizione serie di cross per il centro e allontana Cosenza.

79' - Esce Torromino per Mancosu, nel Lecce.

77' - Angolo per il Catanzaro, respinto da un generoso Di Piazza. Sulla ribattuta tiro altissimo di Onescu.

76' - Doppio cambio per il Catanzaro: fuori De Giorgi per Falcone, fuori anche Infantino per Corado). Anche Dionigi ha finito i cambi.

73' - Cambio nel Lecce: fuori Saraniti, applauditissimo (ha propiziato entrambi i gol, facendone uno dei due), dentro Riccardi per la difesa a cinque.

69' - GOL LECCE! Mancosu rifinisce con un destro dal limite toccato da De Giorgi (deviazione ininfluente per attribuire il gol ma decisiva per aver beffato il suo portiere), alla fine di una bella iniziativa di Tsonev. Lecce-Catanzaro 3-1.

66' - Esce Zanini ed entra Gamberetti, nel Catanzaro, ma anche Cunzi per Spighi.

65' - Ammonito Sabato, per aver fermato una ripartenza del Lecce, fallo sul velocissimo Di Piazza lanciato nello spazio in campo aperto.

63' - Si sta preparando un altro doppio cambio in casa Catanzaro.

61' - Entra Nicoletti, nel Catanzaro. Fuori il nuovo arrivato Sepe.

59' - Perucchini, uscita "inquietante" coi pugni che lascia la porta vuota. Prova il pallonetto dal limite il Catanzaro con Onescu, fuori.

58' - Fuori Dubickas, nel Lecce, dentro Di Piazza. Spazo anche a Legittimo per un opaco Di Matteo.

56' - GOL LECCE! Tiro da destra di Saraniti e deviazione nella propria porta di Di Nunzio, per la più classica delle autoreti. Lecce-Catanzaro 2-1

55' - Cosenza "salva" il Lecce, spezzato in due su un contropiede micidiale: pallone dalla destra per il centro dove bastava solo appoggiare in porta. Cosenza con una "arpionata", volando, spinge via il pallone.

53' - Richiamato dal riscaldamento Di Piazza: entrerà lui.

49' - E' arrivato il dato degli spettatori oggi al "Via del Mare": siamo in 9274 sugli spalti, con i 6942 abbonati ci sono 2332 paganti.

48' - Dubickas, diagonale dopo un rimpallo. Tiro immediato e pallone che passa tutto lo specchio della porta e finisce fuori.

47' - Lungo lancio a scavalcare la trequarti per il Lecce: deve allungarsi in uscita con i piedi Nordi.

46' - Si riparte con Tsonev per Tabanelli, che evidententemente godeva di una autonomia limitata.

45' - FINALE DI 1° TEMPO, LECCE-CATANZARO 1-1.

44' - Cross di Lepore, "catapulta" più che rovesciata di Mancosu che in equilibrio precario conclude comunque. Pallone sul fondo di un niente. Occasione Lecce.

43' - Cross di Arrigoni dalla trequarti al centro dell'area, Nordi ci arriva e blocca anticipando tutti.

42' - Fallo "criminale" di Onescu ai danni di Di Matteo, sotto la panchina di Dionigi che protesta pure. Giallo per il centrocampista del Catanzaro.

41' - Arrigoni si incarica della battuta: il pallone "gira" bene ma colpisce l'ultimo uomo in barriera prima di finire verso la porta avversaria.

40' - Punizione dal limite interessantissima conquistata da Tabanelli, dritta per dritto.

38' - Calcio di punizione dalla trequarti di destra per il Lecce: cross al centro dove dopo la prima respinta della difesa conclude Mancosu, alle stelle.

36' - Infantino piazza un sinistro centrale, ma il Catanzaro c'è. Anzi, il "Via del Mare" rumoreggia.

32' - Angolo senza esito per il Lecce.

31' - Cross di desto di Armellino per il centro dell'area, dove un difensore sbroglia in angolo.

29' - Prova il Lecce a imbastire un'azione dopo un po' di assenza dalla trequarti ospite: Dubickas riceve da Saraniti un bel "ponte" di testa, si allunga solo davanti al portiere in posizione defilata e coperto da un difensore che alla fine gli "smorza" il tiro, che finisce tra le braccia di Nordi.

27' - Infantino, trova ancora Letizia, diagonale dalla stessa posizione del gol e pallone a fil di palo: grande "brivido" per il "Via del Mare", con Perucchini di nuovo battuto.

25' - GOL CATANZARO! Mancosu si "perde" Letizia, che riceve un pallone stretto da un compagno in un duetto al limite dell'area. Azione da calcio a cinque, diagonale dal limite, Perucchini si allunga ma non ci arriva. Lecce-Catanzaro 1-1.

22' - Dalla bandierina "paura" in area giallorossa: Cosenza tocca con un braccio, "impazzisce" la panchina del Catanzaro per un rigore che l'arbitro non assegna.

21' - Punizione da sinistra di De Giorgi: Arrigoni la tocca all'indietro di testa, poi il Lecce si rifiugia in angolo.

19' - Altro cross da destra per il Catanzaro, Cosenza svetta più in alto di tutti.

16' - Prende coraggio la formazione ospite: cross da destra senza esito, è bravo Lepore a chiudere la sua diagonale, agendo praticamente da centrale difensivo. Il capitano allontana.

15' - Calcio di punizione dal limite per il Catanzaro, nato dal fallo precedente di Cosenza. Alla battuta lo stesso Di Nunzio che con il destro sfiora la traversa. Grande pericolo per il Lecce.

14' - Fallo di Cosenza, che interrompe una ripartenza del Catanzaro con Di Nunzio. Ammonito il numero cinque giallorosso, che era in diffida. Sarà squalificato.

11' - GOL LECCE! Cross perfetto di Lepore da destra per la testa di Saraniti, che segna e si commuove. Lecce-Catanzaro 1-0.

9' - Tabanelli si presenta con un tunnel ai danni di un avversario che lo stende. Per l'arbitro si può proseguire, nonostante l'incredulità del "Via del Mare" e del trequartista giallorosso. Punizione dal limite "mancata" per il Lecce.

7' - Lungolinea a sinistra di Mancosu per Di Matteo, troppo lungo.

4' - Dubickas, tiro-cross basso, che spiazza Saraniti, che non puo' arrivarci. Lecce arrembante.

3' - Cross al centro di Lepore per Tabanelli che "vola" di testa ma non ci arriva su un bellissimo pallone.

1' - Liverani conferma due delle tre nostre indiscrezioni dell'immediata vigilia: dentro i nuovi Saraniti e Tabanelli. Saraniti alla prima in giallorosso va a fare reparto con il lituano Dubickas, ancora titolare. Sempre fuori dal primo minuto Di Piazza. E' stato osservato un minuto di raccoglimento per onorare la memoria di Azeglio Vicini, l'ex CT della Nazionale morto in settimana.