Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Questa volta il Lecce FINISCE TROPPO PRESTO: il Cittadella lo riprende, è un pari giusto. LA CRONACA

Sabato 29 Settembre 2018 | Marco Errico | News

LECCE - Il terzo successo consecutivo del Lecce sfuma nel finale. Strizzolo risponde al rigore di Mancosu in apertura (FOTO SOPRA) e spegne il sogno dei giallorossi di gustarsi il secondo posto in classifica con una vittoria. L'1-1 finale, comunque, è bruciante ma lo specchio di una gara equilibrata, come tante di questa B.

Super offensivo - Liverani questa volta parte con un atteggiamento più offensivo: c'è Falco dietro a due punte, La Mantia e Palombi, mentre Mancosu torna mezz'ala. Le due squadre si affrontano a viso aperto, Schenetti apre le danze con un tiro di poco a lato, risponde Palombi con una incursione a cui Paleari si oppone con una parata bassa (FOTO SOTTO).

Vantaggio - La gara si sblocca prima del quarto d'ora, con un rigore per il Lecce: mani in area di Iori su cross di Falco e rigore che ci sta. Dal dischetto Mancosu spiazza Paleari con una conclusione a mezza altezza. Il Cittadella accusa il colpo, ci mette un po' a riorganizzarsi ma il Lecce non affonda. Ci sono un paio di tiri centrali dei veneti e una apprezzabile risposta di Vigorito, sempre attento. Il Lecce si vede solo al 39', con un sinistro dal limite di Mancosu deviato in angolo da Paleari.

Pareggio giusto - Nella ripresa il Cittadella è più determinato. Drudi conclude sull'esterno della rete in mischia, Schenetti si fa respingere una conclusione ravvicinata da Vigorito con una prodezza del portiere del Lecce. Poi ci prova Iori con una conclusione alta di poco. Liverani corre ai ripari, mette più fisicità con Tabanelli e Venuti per Falco e Fiamozzi (male Falco, troppo spesso avulso dal gioco). Al 20' episodio sospetto in area giallorossa, dove c'è un tocco di mano che intercetta un cross di Finotto. Il rigore sembra esserci ma l'arbitro lascia correre. Liverani alza il muro, con Marino per Mancosu, ma la mossa vincente è della panchina ospite con Strizzolo che entra e segna con un colpo di testa indisturbato in area sugli sviluppi dell'ennesimo angolo degli ospiti. Al Lecce non resta che qualche rimpianto, ma la gara ha rispecchiato i valori del pareggio.

TABELLINO

LECCE - CITTADELLA 1-1

Marcatori: Mancosu (rigore) al 14' p.t., Strizzolo al 36' s.t.

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi (dal 14' s.t. Venuti), Meccariello, Bovo, Calderoni; Scavone, Arrigoni, Mancosu (dal 28' s.t. Marino); Falco (dal 14' s.t. Tabanelli); La Mantia, Palombi. (Bleve, Cosenza, Lepore, Torromino, Haye, Pettinari, Dubickas, Tsonev, Armellino). Allenatore Liverani.

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Ghirindelli (dal 3' s.t. Proia), Frare, Drudi, Benedetti; Settembrini, Iori, Branca; Schenetti (dal 36' s.t. Siega); Finotto, Scappini (dal 29' s.t. Strizzolo). (Maniero, Malcore, Pasa, Proia, Maniero, Rizzo, Della Bernardina). Allenatore Gorini.

Arbitro: Giua di Olbia (Capaldo-Formato, IV Ufficiale Massimi).

Note: spettatori 9278, di cui 2371 paganti e 6907 abbonati, ammoniti Iori, Frare, Palombi, La Mantia, Settembrini, angoli 1-7, recupero 3' p.t., 5' s.t.