Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

LEPORE STRAPPA LA PROMESSA: "a Castellammare per una partita importante"

Martedì 15 Novembre 2016 | Marco Errico | News

LECCE - Nel momento più delicato del campionato arriva la conferenza stampa del capitano, Checco Lepore, che parla ai giornalisti da vero leader della squadra. Ecco le sue parole ai nostri taccuini.

Ruolo - "Sono nato esterno offensivo, ma in carriera ho fatto tutto, dunque non ho problemi a giocare ovunque. Rispetto al passato devo gestire meglio alcune situazioni di gioco, perchè da centrocampista ho più responsabilità, mentre sulla fascia in avanti hai la opportunità di pensare solo a correre, crossare o tirare. Magari qualcuno sta notando questa differenza nelle mie prestazioni, ma se Padalino continua a ripropormi nel mezzo ha certamente le sue ottime ragioni e io sono soddisfatto di dare comunque il mio contributo".

Calo - "Questa flessione non mi preoccupa, anzi meglio che sia arrivata ora piuttosto che a febbraio. Bisogna comunque imparare ad entrare nell'ordine delle idee che questo è un campionato difficile, dove tutti possono pareggiare o perdere con chiunque".

Maestro - "Domenica prossima a Castellammare di Stabia rivedrò il tecnico Fontana, l'allenatore della mia esperienza a Nocera Inferiore. Con lui ho avuto un gran bel rapporto, è un ottimo allenatore che chiede sempre di giocare il pallone e che pretende grande aggressività. Poi ritroverò tanti ex compagni si sono concentrati tutti alla Juve Stabia, oltre a Salvi e Liviero che qui conosciamo bene, parlo di Del Sante e Lisi".

Riscatto - "Andiamo in casa della capolista convinti di fare una partita importante. Siamo consapevoli della nostra forza, come del resto di quella del nostro avversario. Ma vogliamo prenderci quei punti che abbiamo lasciato per strada in queste settimane, soprattutto tra le trasferte di Fondi e Vibo Valentia e domenica scorsa con il Cosenza. Io poi sento che può essere la domenica giusta per tornare al gol: speriamo che serva a vincere".