Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

L'ANALISI: cambi, capacità di lettura e anche di smentirsi. E' LIVERANI L'ASSO DEL LECCE

Giovedì 2 Novembre 2017 | Marco Errico | Editoriali

LECCE - Nella sfida con il Cosenza Liverani ha dato un altro saggio delle sue indubbie capacità, soprattutto di lettura, che stanno contribuendo in maniera determinante alla mini-fuga del Lecce.

Questa volta è stata decisiva la capacità del tecnico romano di cambiare le carte in tavola in corsa. Discutibile, infatti, la mossa di lasciare Di Piazza in panchina all'inizio, mossa che Liverani ha riscattato pienamente con un triplo cambio che ha "spaccato" il Cosenza. Oltre a Di Piazza sono stati tatticamente preziosi anche Ciancio e Riccardi, che hanno sistemato le cose nelle rispettive posizioni di campo.

L'allenatore giallorosso ha poi ridisegnato la squadra dal centrocampo in poi, con Mancosu spostato trequartista, che ha deciso la partita.

Contro una squadra ben organizzata in fase difensiva come il Cosenza, in perfetto stile Braglia, il tiro da lontano poteva essere una delle poche armi per spezzare l'equilibrio. E alla fine proprio una "sassata" di Mancosu dalla nuova posizione di trequartista ha rotto gli argini della diga calabrese.