Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

IL RETROSCENA: "MATERA, o cambi prezzi o 15MILA EURO DI MULTA". Ecco la normativa usata dal Lecce. ORA LA UTILIZZINO TUTTI!

Giovedì 19 Ottobre 2017 | La Redazione | News

FIRENZE - Su segnalazione del Lecce il Matera stava per "rischiare" ben 15mila Euro di ammenda, nella "partita" a scacchi sui prezzi dei biglietti per il settore Ospiti del "XXI Settembre" di sabato sera. Poi il passo indietro dei lucani, che deve servire da precedente anche per le società meno attrezzate della Serie C: utilizzare il percorso normativo e gli "appoggi" regolamentari messi in moto dal Lecce potrà evitare il ripetersi di questi abusi ai danni delle tifoserie del girone. Ecco la strada.

Dopo l'aumento spropositato, il raddoppio anzi, dei biglietti dagli iniziali 8 Euro più diritti di prevendita ai 15 più diritti di prevendita, il Lecce ha alzato la voce in Lega. A Firenze è arrivata la nota motivata della società giallorossa, con l'estratto dell'articolo 34 del "Codice di Autoregolamentazione delle società". Il Lecce, senza una rettifica del Matera, sarebbe stato pronto ad impugnare l'articolo davanti agli organismi di disciplina, per sanzionare il Matera, che subito ha ripristinato i prezzi al ribasso.

Cosa dice la normativa interna alla Lega - "Le società sportive dovranno consentire anche alla tifoseria ospite di poter acquistare i biglietti per assistere alla gara al medesimo costo di quelli venduti alla tifoseria locale. A tal fine, il costo del biglietto per i tifosi ospiti non potrà superare il costo del biglietto in vendita per la gara avente l'importo più basso. Nel caso venga accertata violazione la sanzione è pari a 15mila Euro".