Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

I PRECEDENTI: le 5 giornate del "Mosca" e poche gioie. Lecce, ora basta: 7 MESI che non vinci fuori casa

Sabato 23 Settembre 2017 | Marco Errico | News

LECCE - La trasferta di Catanzaro è da sempre insidiosa per il Lecce.

Lo dice la storia dei precedenti: in 14 partite di campionato in Calabria tra B, C1 e Lega Pro i giallorossi hanno ottenuto gloria solo 3 volte, rimediando 9 sconfitte e 2 pareggi appena.

Tra le sfide recenti quella da ricordare in negativo è certamente la sconfitta 2-1 del 28 marzo 2015, caratterizzata dall'espulsione di Moscardelli, che poi rimediò 5 giornate di squalifica. Il Lecce finì quella partita in 8, dopo le espulsioni anche di Mannini e Lepore da parte dell'arbitro Lanza di Nichelino (ora "salito" in Serie B da Assistente Arbitrale).

Positiva l'ultima trasferta, quella dello scorso anno, in cui il Lecce si è imposto in rimonta, con Doumbia e Lepore (1-2). Più lontane nel tempo le altre vittorie, la prima del 30 marzo 1952 (in campo neutro), con un 2-5 pirotecnico (tripletta di Bislenghi, Stabellini e Cardinali), l'altra del 18 dicembre 1983, firmata da Roberto Rizzo (0-1).

Nella trasferta di Catanzaro il Lecce andrà alla ricerca di una vittoria esterna che in campionato manca da addirittura 7 mesi. L'ultimo acuto lontano dal "Via del Mare" proprio in Calabria, il 18 febbraio scorso, 1-2 in casa della Reggina (Marconi e Doumbia).

Dopo quella vittoria il Lecce in trasferta ha collezionato in campionato 3 sconfitte e 6 pareggi (compresi i play off e questa stagione).