Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

CAOS AL "LUNA PARK": arrivano migliaia di leccesi, ma è tutto chiuso. Pugno di ferro del Comune

Martedì 29 Agosto 2017 | Marco Errico | Ospiti

LECCE - Nessuna deroga, le autorizzazioni non sono state richieste nei tempi giusti.

Per questo il Comune di Leccce all'alba di ieri ha fatto smontare il "Luna Park" di Sant'Oronzo, nel piazzale della Tribuna Est dello stadio "Via del Mare".

La consuetudine che vuole le giostre restare sempre due giorni dopo Sant'Oronzo, per concedere ai giostrai un minimo di incassi ulteriori e ai bambini di divertirsi qualche giorno in più, si è fermata davanti al pugno di ferro del Comune di Lecce, che sostiene di non aver ricevuto nei tempi previsti le richieste di autorizzazioni necessarie a prorogare la loro presenza in città.

Per questo già dalla mattina di ieri sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale, facendo smantellare il "Luna Park", tra le polemiche serali di migliaia di leccesi giunti sul posto e il rammarico dei giostrai, che stimano perdite per decine di migliaia di Euro su due notti di mancato lavoro.