Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

AUTOCRITICA PERUCCHINI: "riparto dopo qualche errore, compatti verso l'obiettivo"

Mercoledì 31 Gennaio 2018 | Marco Errico | News

LECCE - Non lasciarsi condizionare. E' la parola d'ordine di Filippo Perucchini. Così il portiere giallorosso ha ammesso e analizzato con serenità alcuni errori individuali commessi nelle partite con Trapani e Catania, prima di tornare ancora protagonista in positivo a Rende. Ecco la nostra intervista di oggi in Sala Stampa alla ripresa degli allenamenti dei giallorossi.

Tranquillo - "Sono incertezze già alle spalle. Mi ha dato fastidio soprattutto l'errore di Trapani, dove non sarei dovuto uscire dai pali. Anche nell'azione del gol con il Catania si poteva e si doveva fare meglio. So bene tutte queste cose, ma non mi lascio condizionare dagli episodi. Qualche anno fa ci avrei pensato di più, ora sono più tranquillo".

Riscatto - "Domenica a Rende è andata certamente meglio, non solo dal punto di vista personale ma anche di squadra. Non era facile vincere su un terreno simile, statene certi. E' stato un segnale di maturità" (FOTO SOPRA UN'USCITA EFFICACE NELL'ULTIMA TRASFERTA IN CALABRIA).

Emozioni - "Giocare per una squadra come il Lecce regala sempre delle emozioni. Quest'anno stiamo facendo qualcosa di importante, queste sensazioni sono ancora più belle, ma non ci devono fare adagiare. Catania e Trapani non molleranno, vedrete, sino alla fine. La nostra forza è il gruppo: domenica ha fatto bene Legittimo che era appena arrivato, segno evidente di come subito sia stato accolto tra noi positivamente".

Catanzaro - "Domenica c'è il Catanzaro, un'altra delle insidie che ti presenta questo campionato. Troveremo un avversario agguerrito, dunque servirà il massimo da parte di tutti".